×

Elettrostimolatore: quando comprarlo e a cosa serve veramente

default featured image 3 1200x900 768x576

L’elettrostimolatore attira molto l’attenzione degli sportivi e non, grazie alle presunte capacità dimagranti e tonificanti, scientificamente smentite

Se ne trovano in commercio in ogni fascia di prezzo, di ogni forma, per ogni utilizzo, se vuoi perdere peso puoi acquistare lelettrostimolatore localizzato, costruito appositamente per le aree in cui si forma maggiormente il grasso, se vuoi aumentare la massa muscolare ci sono quelli fatti apposta per i muscoli come addominali, braccia e gambe.

Insomma quasi per ogni cosa, ma l’unica cosa per cui veramente servono, il recupero muscolare a seguito di infortuni non viene pubblicizzato.

Se la vostra intenzione è dimagrire, l’elettrostimolatore non produrrà benefici, ne la versione localizzata, ne quella generica. Per dimagrire è necessario perdere la massa grassa, e per farlo serve un’alimentazione adeguata e, se volete, dell’attività fisica. Se non si stimola la produzione ormonale, cosa che l‘elettrostimolatore non fa, non si perde peso.

Stessa cosa per l’aumento della massa muscolare, l’elettrostimolatore non è in grado di attivare il processo che permette al muscolo di crescere, però alcuni studi sembrano indicare un aumento della forza muscolare, quindi un piccolo vantaggio potrebbe essere ottenuto, ma non quello per cui viene acquistato generalmente.

Il vero settore in cui gli elettrostimolatori possono dare risultati, è quello del recupero muscolare a seguito di infortuni. I sistemi usati per questo utilizzo hanno prezzi molto più elevati rispetto a quelli che trovate nei negozi sportivi, e l’uso dell’elettrostimolatore è solo in aggiunta alla terapia riabilitativa.

L’elettrostimolazione ha quindi dei vantaggi, sicuramente è un ottimo strumento, se applicato ad alcuni settori, ma se decidete di acquistarne uno sperando di ottenere una crescita muscolare, o una perdita di peso, non avrete risultati. Attenzione ad utilizzarlo se si hanno particolari patologie della circolazione, se si è stati sottoposti a interventi che prevedono l’utilizzo di strumentazione elettronica, problemi cardiaci, ernie o malattie gravi, per cui è meglio consultare il proprio medico.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora