×

Elezioni Francia 2022, alle 17 affluenza del 63,23%: Macron e Le Pen hanno votato

Oggi, 24 aprile 2022, è il giorno del ballottaggio tra Macron e Le Pen. Quest'ultima ha votato a Hénin-Beaumont, salutando i fotografi.

Marine Le Pen
Marine Le Pen

Oggi, 24 aprile 2022, è una giornata molto importante per la Francia. Gli elettori francesi stanno tornando alle urne per scegliere chi sarà il loro presidente tra Macron e Le Pen, che hanno superato il primo turno. La prima ha votato a Hénin-Beaumont e il secondo a Le Touquet.

Secondo media belgi, si va verso una riconferma del presidente uscente con una percentuale oscillante tra il 55 e il 58%.

Elezioni Francia 2022: alle 17 affluenza del 63,23%

Il Ministero dell’Interno francese ha reso noto che alle ore 17 si era recato a votare il 63,23% degli aventi diritto. Si tratta di una percentuale di oltre due punti inferiore rispetto al 2017.

Emmanuel Macron ha votato a Le Touquet

Il presidente francese uscente Emmanuel Macron e sua moglie Brigitte hanno votato nel loro seggio a Le Touquet, nel Nord della Francia. All’uscita della sua abitazione e all’arrivo al seggio, l’uomo è stato accolto da centinaia di sostenitori che hanno voluto stringergli la mano o scattare selfie con lui. Il programma prevede che segua i primi exit poll all’Eliseo per poi recarsi al Campo di Marte, uno dei luoghi simbolici della Rivoluzione che si trova ai piedi della Torre Eiffel e che è stato scelto per la sua serata elettorale.

Marine Le Pen ha votato a Hénin-Beaumont

Marine Le Pen, candidata del Rassemblement National alla presidenza della Repubblica, ha votato dopo le 11 a Hénin-Beaumont, nel nord della Francia, per il secondo turno delle presidenziali, che la vede in sfida contro Emmanuel Macron. La candidata è arrivata a piedi al seggio in compagnia del sindaco Steeve Briois, anche lui del partito della Le Pen, e ha salutato le persone che erano lì ad attenderla.

La candidata ha sorriso ai fotografi e ha votato.

Elezioni Francia 2022, seggi aperti per il ballottaggio tra Macron e Le Pen

Oggi gli elettori francesi stanno tornando alle urne per il ballottaggio per la presidenza della Repubblica, tra Emmanuel Macron e Marine Le Pen. I seggi hanno aperto alle 8 e i cittadini avranno modo di votare fino alle 19. La chiusura sarà posticipata alle 20 in alcune grandi città, come Parigi. Secondo i sondaggi si tratta di un duello molto più agguerrito rispetto a quello del 2017, quando lo scarto tra i due era stato di ben 32 punti. Macron al momento è il favorito e oscilla tra il 55,5 e il 57,5 per cento. Secondo una stima di Ipsos-Sopra Steria il 43% dei francesi ha ritenuto Macron più convincente nel confronto tv.

Chi sarà il nuovo presidente?

Circa 48,5 milioni di francesi saranno chiamati a scegliere tra i due candidati, proprio come è accaduto nel 2017. I loro programmi sono completamente opposti, divisi su tanti temi, dall’Europa, all’economia, al potere d’acquisto, alle pensini e all’immigrazione. Questo presidente dovrà guidare la Francia in un momento davvero molto teso, dominato dalla guerra alle porte dell’Unione Europea, dopo anni caratterizzati da diverse crisi, dai “gilet jaunes” alla pandemia Covid. L’incognita del voto rimane l’astensione, che rischia di essere molto alta, anche più di quella registrata al primo turno, che ha raggiunto il 26,31%. Proprio come le schede bianche o nulle, che nel 2017 avevano registrato un record. Secondo i sondaggi, ci sarà un’astensione compresa tra il 26 e il 28%. Un altro elemento di incertezza sarà il voto di chi ha perso il proprio candidato al primo turno. Secondo i pronostici i due candidati finiranno molto più vicini rispetto a cinque anni fa. Macron è in testa, ma il voto di oggi non sarà un remake di quello del 2017, anche perché lui stesso si trova in una posizione diversa, visto che non è più un nuovo candidato.

Contents.media
Ultima ora