Emergenza rifiuti Roma, città invasa da topi dopo Natale
Emergenza rifiuti Roma, città invasa da topi dopo Natale
Roma

Emergenza rifiuti Roma, città invasa da topi dopo Natale

Emergenza rifiuti Roma

Passate le feste di Natale, scoppia l'emergenza rifiuti Roma, con la città letteralmente invasa dai topi, con tanto di cassonetti stracolmi.

Passate le feste di Natale, scoppia l’emergenza rifiuti Roma, con la città letteralmente invasa dai topi, con tanto di cassonetti stracolmi. In tutta la Capitale, da nord a sud, la situazione è a dir poco allarmante. I cittadini sono ovviamente infuriati, in quanto in questo momento la città è davvero invivibile. Una situazione che, come spesso accade, con le feste è addirittura ulteriormente peggiorata.

Emergenza rifiuti Roma

Situazione a dir poco preoccupante quella che si sta vivendo a Roma, con le strade letteralmente invase da rifiuti e con i cassonetti stracolmi. Una emergenza che ha colpito tutta la Capitale, da nord a sud. Ad esempio, un residente ha denunciato che a Via Senofane e via Eschilo la raccolta dei rifiuti non viene effettuata addirittura da ben nove giorni. I cittadini sono ovviamente infuriati per le condizioni della città, ormai praticamente quasi invivibile. “Non è possibile continuare così. Cassonetti che strabordano di immondizia, strade che sembrano discariche, puzza e topi”, contestano i residenti.

E come si può immaginare, con le feste la situazione non ha fatto altro che peggiorare ulteriormente.

Emergenza rifiuti Roma

Le cose non vanno molto meglio nemmeno a Casalpalocco, dove è stata avviata una raccolta porta a porta. Ma i rifiuti sono rimasti comunque sulla porta dei cittadini. Un residente, Sergio B., si sfoga affermando che non si può continuare in questo modo, in quanto pagano più di ottocento euro all’Ama per un servizio totalmente inesistente. Nonostante il comune abbia attivato un servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta, ha continuato Sergio, la situazione non è affatto migliorata. I rifiuti, infatti, sono rimasti davanti alla porta di casa.

La protesta

In ogni caso, i residenti non ci stanno e sono pronti a dare battaglia per migliorare la situazione. Micky Calvano, che fa parte del Gruppo RetakeRoma Casal Palocco, ha dichiarato che loro operano contro il degrado del quartiere a trecentosessanta gradi. Però non possono fare praticamente nulla per quanto riguarda i rifiuti abbandonati, in quanto sono stati abbandonati dall’Ama.

Decine di zone, infatti, da diversi giorni vengono lasciate sole al loro destino.

Emergenza rifiuti Roma

La situazione però non è preoccupante solamente nella parte sud della città. I rifiuti sono presenti anche nel quartiere signorile Trieste, dove cartoni e buste di plastica hanno invaso strade e marciapiedi. Al Fleming invece la differenziata non viene raccolta. Cartoline di degrado anche in quartieri come Bufalotta, Talenti, Tuscolano, Appio Latino, Don Bosco. Nonostante le immagini siano chiare, secondo l’Ama invece le condizioni non sono così gravi. Anzi. Secondo la società, infatti, l’attività di pulizia è stata assicurata anche nel giorno di Santo Stefano. ma non solo. E’ stata assicurata anche la raccolta straordinaria degli imballaggi in carta e cartone. Insomma, per Ama tutto bene. Nonostante le numerose proteste dei cittadini e nonostante le immagini dimostrino ben altro, con tanto di cassonetti pieni.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Wonderbox Italia S.R.L. 3 Giorni Da Favola In Europa
299.9 €
Compra ora
Beafon C50 Classic Line Dual-SIM Bianco - White
32 €
Compra ora
Harry Potter: Scacchiera dei Maghi
52.43 €
Compra ora
Vileda Robot Aspirapolvere VR 301
169.9 €
Compra ora