×

Muore dopo bypass gastrico: doveva sposarsi

Condividi su Facebook

La giovane Jana Moreels si è sottoposta ad un bypass gastrico per apparire più magra al suo matrimonio. E' morta a causa di complicazioni.

jana

Jana Moreels, una 25enne belga, ha deciso di sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica dopo essersi sentita umiliata mentre saliva su una giostra in un parco divertimenti. La cintura di sicurezza infatti non si adattava alla sua misura. In vista del suo matrimonio quindi la giovane voleva apparire con qualche taglia in meno.

L’intervento di Jana però ha incontrato alcune complicazioni e la ragazza è morta proprio nel giorno in cui avrebbe dovuto scegliere l’abito con cui andare all’altare.

L’intervento

Jana è stata operata il 17 ottobre ed è stata dimessa dall’ospedale due giorni dopo. Nel giro di due settimane però la 25enne ha iniziato ad accusare dolori alla schiena, che, nonostante le cure, continuavano a peggiorare. La giovane è stata quindi nuovamente ricoverata.

Gli esami hanno rivelato che Jana soffriva di embolia polmonare e infarto polmonare causato da ostruzione vascolare. I medici hanno fatto di tutto per stabilizzarla, ma il suo quadro clinico è peggiorato rapidamente mandando Jana in coma a causa di un’insufficienza epatica. A questo punto è stata sottoposta ad un trapianto di
fegato, ma purtroppo il suo corpo non ha accettato il nuovo organo, costringendo i medici a ripetere l’intervento.

Questa volta però il suo corpo, troppo debole, non è riuscito a sopravvivere.

Si sarebbe sposata a giugno

La tragedia ha colpito la famiglia in un momento che doveva essere di felicità. “Il 29 giugno si sarebbe sposata, tutto era già pronto, doveva solo scegliere il suo abito. Eppure, invece di scegliere il suo vestito da sposa, ci siamo fermati quel giorno nel suo letto di morte” ha detto la madre Christelle.

Papà Laurent invece ha detto di aver sentito il bisogno di condividere la storia di Jana con il mondo per avvertire le persone che intendono sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica per cui non c’è una priorità medica. “Non ha senso cercare un colpevole, non sapremo mai cosa è realmente accaduto e Jana non tornerà“.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.