×

Notre-Dame, incendio domato: salva la struttura della cattedrale

La Procura di Parigi ha aperto un'indagine per disastro colposo. Al momento si esclude l'ipotesi dell'attacco terroristico e dell'atto vandalico.

Notre-Dame, esulta l'Isis, incendio domato
Notre-Dame, esulta l'Isis, incendio domato

La notizia tanto attesa giunge intorno alle 4 della notte tra lunedì 15 e martedì 16 aprile. L’incendio che ha devastato la cattedrale di Notre-Dame, simbolo della Francia e della cristianità occidentale, è stato domato, informa Repubblica. Dopo ore di terrore e incertezze, è finalmente possibile tirare un sospiro di sollievo. A riferirlo ai media internazionali è il comandante generale dei Vigili del Fuoco parigini, Jean-Claude Gallet: “Adesso possiamo dire che i due campanili sono stati salvati e stiamo raffreddando la struttura facendo molta attenzione all’interno”. “L’incendio è completamente sotto controllo. È parzialmente estinto e ci sono delle fiamme residuali da domare“, ha aggiunto Gabriel Plus, portavoce della polizia francese.

“Danno strutturale ancora incerto”

Ma l’opera di salvataggio di Notre-Dame è ben lontana dall’essere conclusa, avverte il segretario di Stato francese all’Interno, Laurent Nunez.

“L’incendio è spento, ma la stabilità della cattedrale e la profondità strutturale del danno sono ancora incerti“, ha dichiarato a Le Figaro, si apprende dall’Ansa. “Sul posto sono ancora al lavoro un centinaio di Vigili del Fuoco con otto mezzi antincendio. La questione è strutturale: sapere come l’edificio resisterà al gravissimo incendio che ha subito la notte scorsa”. La decisione sui prossimi interventi spetta a una commissione di esperti, convocata per le 8 di martedì 16 aprile. Insieme ai pompieri, cercheranno di capire se e come gli interventi all’interno della cattedrale possono continuare.

Nel frattempo, sono state diffuse sul web le prime, drammatiche immagini che mostrano i danni all’interno della chiesa. Dalla voragine aperta sulla volta dove poggiava la guglia crollata si vede il fuoco che ancora brucia ciò che resta del tetto.

La volta crollata

Aperta un’indagine

La Procura di Parigi ha annunciato l’apertura di un’indagine per disastro colposo. Al momento, gli inquirenti sono portati a escludere l’ipotesi del movente criminale, dell’atto vandalico o dell’attacco terroristico. Sembra che il rogo sia di origine accidentale e che si sia propagato da una delle impalcature utilizzate per il progetto di ristrutturazione del tetto.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Caricamento...

Leggi anche