×

Picchia fidanzata incinta, condannato per aggressione

"Voglio che tutte sappiano che devono stare lontane da questo mostro" ha detto la 24enne che ha raccontato la sua storia.

picchia fidanzata incinta

La donna era al quarto mese di gravidanza quando l’uomo l’ha aggredita brutalmente prendendola a pugni e calci anche in pancia. Dopo averla tramortita ha anche tentato di strangolarla e qualche mese dopo, non ancora soddisfatto di quanto aveva fatto, ha deciso di postare una foto che ritraeva la donna completamente nuda. La terribile storia è stata raccontata dalla stessa Robyn Pottage, 24enne che ha accusato l’ex fidanzato Kieron Stacey. Quest’ultimo è stato condannato con pena sospesa per aggressione. La famiglia della giovane non è però soddisfatta della decisione del Tribunale di non mandarlo in carcere. “Non posso credere che non sia andato in prigione. E’ disgustoso – ha detto al Daily Mirror -. E’ straziante sapere che stava facendo una cosa del genere alla madre di mio figlio”.

Picchia fidanzata incinta, la storia

Robyn e Kieron stavano insieme da quando lei aveva 19 anni.

“Si prendeva cura di me – ha raccontato -, i miei amici e la mia famiglia lo adoravano, ero felice. Quando ho scoperto che aveva quella foto sul telefono l’ho affrontato e lui mi ha promesso che l’avrebbe cancellata. Stupidamente gli ho creduto”. Solo un anno dopo l’inizio della loro relazione, Robyn è rimasta incinta. “Pensavo potesse essere un buon padre, invece usciva tutte le sere, mi controllava il telefono e mi accusava di tradirlo”. Il rapporto è andato quindi deteriorandosi, fino al giorno della brutale aggressione. A scatenare l’ira di Kieron pare sia stato il rifiuto della fidanzata a consegnarli il cellulare. “Afferrò il telefono e lo lanciò sul pavimento. Poi mi diede un pugno in faccia, un calcio nello stomaco e iniziò a strangolarmi”.

L’aggressione e la foto nuda

A seguito dell’aggressione subita, la 24enne temeva di perdere il bambino, ma le visite diedero conferma che il piccolo non aveva subito conseguenze.

Il fidanzato è stato arrestato e si è scusato per quanto accaduto. “Gli dissi che non saremmo mai tornati insieme e lui sembrava averla presa bene”. Qualche tempo dopo, però, l’amara sorpresa: il suo ex aveva postato una foto di lei nuda: “Feci subito uno screenshot, poi lo denunciai. Poco dopo la foto era sparita dal suo profilo”. “Vorrei che tutte sapessero che devono stare lontane da questo mostro – ha proseguito -. Se avessi saputo chi era davvero, non lo avei mai frequentato”.


Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche