×

Pena di morte, dall’inizio del 2019 in Texas si contano sei esecuzioni

In America sono in totale quindici esecuzioni dall'inizio del 2019. In Texas è stato giustiziato il sesto uomo: aveva compiuto un omicidio nel 2010

texas pena

Mark Anthony Soliz è stato giustiziato in Texas per un omicidio che aveva commesso nove anni fa, nel 2010. Aveva ucciso la nonna di 61 anni durante una rapina: le aveva sparato. Sempre nello stesso anno infatti, l’uomo, che aveva già ricevuto una condanna per furto, aveva rubato insieme a un complice numerose armi per poi compiere diversi colpi: ferire un uomo e uccidere il conducente di un camion in un parcheggio. E’ stato condannato alla pena di morte e ad oggi giustiziato.

Pena di morte, sei esecuzioni in Texas

“Mi scuso, non so se la mia morte vi aiuterà per le pene e le sofferenze che ho causato” ha detto prima di morire il detenuto di 37 anni. Mark Anthony Soliz è stato giustiziato nel penitenziario di Huntsville con un’iniezione letale.

Si tratta della quindicesima esecuzione dell’anno negli Stati Uniti e la sesta in Texas. Huntsville conta più esecuzioni in tutti gli Stati Uniti d’America.

E’ stato vano ogni tentativo da parte del suo avvocato che ha cercato di fare leva sull’infanzia difficile dell’accusato e sul suo ritardo mentale a causa di una sindrome provocata dall’alcolismo fetale. Ma nulla è servito a smuovere la giuria che ci ha messo davvero poco per condannarlo alla pena di morte. Niente hanno potuto fare i tanti ricorsi che sono stati presentati: sono stati respinti sia dal tribunale che dalla corte suprema. Soliz è stato giustiziato dopo che nel 2010 aveva sparato alla nonna, uccidendola. Il suo complice è stato invece condannato all’ergastolo.

Nata a Trinitapoli (BAT), classe 1994, è laureta in "Comunicazione, media e pubblicità" presso la IULM. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Giorgia Giuliano

Nata a Trinitapoli (BAT), classe 1994, è laureta in "Comunicazione, media e pubblicità" presso la IULM. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche