×

Coronavirus, Edward Luttwak: “In altri Paesi, molti italiani sarebbero già morti”

Se i numeri di contagio da coronavirus italiani fossero stati registrati in altri Paesi, ci sarebbero stati molti più morti: il parere di Luttwak.

coronavirus edward luttwak
coronavirus edward luttwak

Edward Luttwak, ospite a DiMartedì su La7 ha commentato l’emergenza coronavirus italiana paragonando il nostro caso ad altri Paesi. “Se i malati italiani fossero stati in un altro Paese sarebbero già morti” ha detto il politologo americano. Poi il plauso al nostro Paese: “L’Italia è stata molto brava a tenere in vita persone molto malate.

In America se non sei milionario non hai chance”.

Edward Luttwak sul coroanvirus

Mentre in America i contagi continuano a salire e il presidente Trump pensa a una riapertura degli Usa, l’Italia restringe le misure di contenimento.

Infatti, nel Cdm di martedì sera sono state valutate nuove misure e multe contro coloro che violano i decreti di contenimento. Il tutto nell’ottica di contenere la diffusione del virus che sta mietendo moltissime vittime. Come ha sottolineato, però, il politologo americano Edward Luttwak, ospite a DiMartedì, l’Italia ha gestito l’emergenza in modo esemplare.

“Se i malati italiani fossero stati in un altro Paese sarebbero già morti – ha sottolineato infatti il politologo Usa -.

L’Italia è stata molto brava a tenere in vita persone molto malate”. Oltre Oceano invece, come ha ricordato in seguito Luttwak, “se non sei milionario non hai chance”. Una differenza che seppur considerata minima da molti potrebbe aver fatto la differenza qualora il numero dei contagi fosse stato invertito. Uno scenario che, purtroppo, non è possibile escludere in un prossimo futuro.

Contents.media
Ultima ora