×

Coronavirus, quanti morti a oggi? Il bilancio aggiornato

Condividi su Facebook

I morti per coronavirus sono in continuo aumento in tutto il mondo: cresce il numero di contagi anche in Italia. Il bilancio aggiornato.

coronavirus lombardia controlli fase 2

Scoperto nella città cinese di Wuhan, il coronavirus si sta diffondendo in tutto il mondo, al punto che l’Oms ha decretato l’emergenza globale: è pandemia. Dall’America all’Australia, dall’Europa all’Asia. In Italia la situazione si aggrava con il passare delle ore: sono oltre 211 mila i casi totali al momento.

Sono state registrate anche 29.079 vittime (molte delle quali con patologie pregresse), ma 82.879 pazienti sono guariti. L’Iss ha analizzato e diffuso un identikit delle vittime per coronavirus in Italia, sottolineando i pazienti più a rischio. Gli Stati Uniti sono diventati il Paese del mondo con il maggior numero di contagi, più del doppio rispetto alla Cina.

Quanti sono, oggi, i morti per coronavirus?

Coronavirus, quanti sono i morti?

Il bilancio dei morti per coronavirus è in continuo aumento, ma il numero di contagi sta progressivamente diminuendo. Gli ultimi dati parlano di oltre 252 mila morti e più di tre milioni 646 mila contagi. Il numero di decessi mondiali ha superato quello registrato in Cina. Infatti, nel Paese del Dragone erano stati registrati in totale oltre 4 mila morti.

In Europa i casi di contagio confermati sono in continuo aumento, ma sono gli Stati Uniti il nuovo epicentro della pandemia con oltre 1,2 milioni contagi e 69.921 morti.

Nel dettaglio, ci sono 166.152 casi confermati in Germania (6.993 decessi), 169.462 in Francia (con 25.201 decessi tra i quali il primo fuori dall’Asia), 190.584 nel Regno Unito (28.734 decessi), oltre 211 mila in Italia, 248.301 in Spagna (25.428 morti), 145.268 in Russia (1.356 decessi), 15.621 in Austria (600 decessi), 50.267 in Belgio (7.924 decessi), 5.327 in Finlandia (240 decessi), 7.904 in Norvegia (214 decessi), 2.101 in Croazia (80 decessi), 29.981 in Svizzera (1.784 decessi), 2.632 in Grecia (146 decessi), 9.670 in Danimarca (493 decessi), 1.703 in Estonia (55 decessi), 1.419 in Lituania (46 decessi), 79 in Liechtenstein (1 decesso) e 3.828 in Lussemburgo (96 decessi), 13.512 in Romania (818 decessi), 40.770 in Olanda (5.082 decessi), 25.524 in Portogallo (1.063 decessi) e 22.721 in Svezia (2.769 decessi).

Il primo morto per coronavirus in Europa è un anziano di 80 anni francese.

Ci sono oltre 98 mila contagi in Iran (con 6.277 decessi). A preoccupare sono anche la Corea del Sud con oltre 10 mila contagi e 254 decessi, e il Giappone con 15.078 casi (536 decessi).

Coronavirus, la situazione in Italia

I casi di contagio confermati in Italia sono 99.980: con questo numero il Paese è diventato uno dei Paesi più colpito al mondo, dopo gli Usa e la Spagna.

La Lombardia registra 37.307 casi (26.504 guariti), Veneto 7.234 (9.611 guariti), Emilia Romagna 8.984 (13.525 guariti), Piemonte 15.562 (8.874 guariti), Lazio 4.385 (1.938 guariti), Liguria 3.508 (3.683 guariti), Sicilia 2.202 (809 guariti), Toscana 5.279 (3.441 guariti), Marche 3.206 (2.225 guariti), Campania 2.711 (1.421 guariti), Umbria 181 (1.143 guariti), Friuli Venezia Giulia 1.050 (1.727 guariti), Puglia 2.945 (779 guariti), Abruzzo 1.837 (831 guariti), Molise 178 (101 guariti), Valle d’Aosta 110 (894 guariti), Calabria 674 (356 guariti), Sardegna 653 (545 guariti), Basilicata 173 (188 guariti), Trento 1.165 (2.663 guariti) e Bolzano 636 (1.621 guariti). Anche alcuni minori sono stati contagiati dal Covid-19, ma non sarebbero in gravi condizioni. Alcuni sono già stati dimessi.

I primi ad aver contratto il coronavirus sono stati due turisti cinesi: l’uomo ha 67 anni e la moglie ne ha 66. Entrambi, ricoverati presso lo Spallanzani di Roma, sono guariti. Anche il cittadino italiano rientrato da Wuhan e risultato positivo ai test è guarito.

I primi contagi nel Nord Italia sono stati un uomo lodigiano di 38 anni e sua moglie incinta all’ottavo mese. Il “paziente uno” è ricoverato a Codogno, ma le sue condizioni sono migliorate ed è stato dimesso. La moglie a breve partorirà una bimba. In totale i morti per coronavirus in Italia sono 29.079.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

10
Scrivi un commento

1000
9 Discussioni
1 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
10 Commentatori
più recenti più vecchi
Robert Lovell

Vorrei sapere se e stata observata che i fumatori siano a piu alto rischio di complicazioni dal infezione con il Covid -19 (SARS-CoV-2). Il virus si attaca ai ricettori del ACE 2. (angiotensina -2)
La attivita della sistema renina-angiotensina (RAAS), e molto piu hiperattiva nei fumatori. Dunque chiedo se gli autorita Cinesi, Italiani o Brittanici hanno considerato vietare prodotti con nicotina per alcuni mese finoche non siano svillupati vaccini per il virus?

Questo articolo cientifico
(Am J Physiol Regul Integr Comp Physiol315: R895–R906, 2018.)
https://journals.physiology.org/doi/pdf/10.1152/ajpregu.00099.2018

Huang

Basta scrivere notizie a questo modo! coronavirus scoperto dalla città di Wuhan,ma non partiti da Wuhan, almeno il vostro virus sono pressi dall’America!!!!!!

Salvatore

Infatti questo mi sono domandato più volte.In Cina è partito il contagio, circa 80000 infettati, su una popolazione un quinto dell’intero pianeta, e solo 3400 ca., deceduti.In Italia, Spagna,Francia, Germania Inghilterra morte a bizzeffe.Allora in Europa e nell’America, i medici sono dei fabbri,non riescono a rallentare e/o fermare questo macello di morti?Oppure loro hanno il vaccino e aspettano quando i paesi sono in ginocchio e lo venderanno per avere un inimmaginabile profitto? Perché penso io, avranno avuto il tempo di fare la cernita di chi era morto di covid 19 e chi morto naturale? Avendo avuto(come loro ci informato) così… Leggi il resto »

Antonio Leone

Non ci sono “più” dettagliate informazioni sui 107 decessi, per coronavirus. I primi 10 erano anziani e con gravi pregresse patologie. Le altre decine? Quale il loro stato?, Quali le eventuali pregresse patologie e se preesistenti? Zone di provenienza, tracciabilità. Eccetera? Come mai questa assenza di notizie? C’é un mnotivo scientificio?

giacy, losche petronille e molestia mentale siring

il bilancio è più tragico di così……

aldo panegrossi

E’ fondamentale la ricerca del contagio precoce: tampone a tutti i paucisintomatici e immediata terapia con antivirali + clorochina. E’ necessario bloccare la cascata infiammatoria che porta alla polmonite interstiziale, in tempi brevi, a seconda dello stato immunitario di ciascun paziente. La terapia va prescritta da parte del Medico curante. Perché La decisione sulle “nuove”terapie, in sperimentazione, non puo’ essere imminente. Infine occorre un’ulteriore riflessione sui contagi, TUTTORA IN CRESCITA QUASI TUTTE L REGIONI: occorre evitare i contatti tra le singole persone, non solo gli assembramenti! Le mascherine “chirurgiche” non evitano i contagi: la mancanza di presidi idoneii e’ gia’… Leggi il resto »

Igor

Le balle…

Alessandro Ambrosi

Questi dati sono una bufala, i morti nel mondo sono come minimo il doppio visto che solo in Cina i 3261 decessi sono falsi. Testimoni oculari come i camionisti che trasportavano le salme hanno affermato che erano migliaia ogni giorno e che i forni crematori erano in funzione 24 ore su 24. Ma nessuno si permette di affrontare il regime e si continua a scrivere scemenze. Anche in Iran la verità viene nascosta e non si può fare un bilancio dei morti, quindi perchè insistere sulla “precisione” dei dati quando non si sa la reale consistenza? Evitataci queste pietose e… Leggi il resto »

CARRETTA

mi chiedo come fa’ Bolzano a contare 1.035 casi allora che dichiara 1.176 guariti o non bisogna credere a chi dichiara le cifre oppure non bisogna credere a chi le diffonde

franco

Ma io mi chiedo il virus è partito dalla Cina mi sAPETE DIRE QUELLO CHè E PARTITO DA ALTRI PAESI CORONA virus Cina aviaria,sars,ebola,asiatica,tutti dico tutti provenienti dalla Cina,mi chiedo ma le nazioni del mondo cosa fanno cosa pensano,questa gente a invaso il pianeta mangiano merda squsate se e vero chè mangiano gli animali chè erano adibiti a cavie infetati da chissa cosa noi cosa ci aspeteremo in un prossimo futuro.No signori non ci siamo,ora uscirà fra non molto il vacino pertanto all’ospedale San Mateo stanno usando il sangue dei pazienti guariti e i propositi sono buoni ,ce la faremo… Leggi il resto »


Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.