×

Uomo uccide moglie a colpi di pistola, da tempo non avevano più rapporti

Condividi su Facebook

Un uomo di 48 anni ha ucciso la moglie a colpi di pistola a Minneapolis. A causare la follia omicida l'assenza di rapporti sessuali nella coppia.

Sarebbe stata l’assenza di rapporti sessuali con la moglie la miccia che ha scatenato la furia omicida di Jason Michael Mesich, 48enne di Minneapolis che lo scorso 3o agosto ha ucciso la compagna 47enne Anne Lynn a colpi di pistola, accanendosi in seguito anche su due sorelle vicine di casa ora ricoverate in ospedale in gravi condizioni.

Mesich è stato successivamente arrestato dalle forze dell’ordine locali, che lo hanno trasportato nella prigione della contea di Hennepin, nello stato del Minnesota.

Uomo uccide la moglie a Minneapolis

Stando a quanto riportato dalle testate statunitensi la strage sarebbe avvenuta nella tarda serata di domenica 30 agosto, quando alcuni rumori di spari sono stati uditi dai vicini di casa dell’uomo che hanno immediatamente allertato la polizia. Una volta giunti sul posto gli agenti hanno fatto irruzione nel garage dell’abitazione e hanno trovato il corpo senza vita di Anne Lynn, crivellato con svariati colpi diretti principalmente al collo e alla parte superiore del busto.

Successivamente i militari sono riusciti ad entrare all’interno della casa, dove però si è sviluppata una situazione di stallo in cui Mesich ha continuato a sparare e urlare contro la polizia. Una volta immobilizzato, gli agenti hanno poi scoperto che l’uomo aveva aperto il fuoco anche su due sue vicine di casa involontarie testimoni della tragedia, le sorelle Canisha e Mikayla di 29 e 12 anni.

Le due ragazze sono al momento ricoverate in gravi condizioni, con la sorella minore sotto sedazione a causa di un proiettile che l’ha colpita alla testa e la 29enne che è invece stata raggiunta a una gamba e all’anca ma che non risulta in pericolo di vita.

Interrogato dagli investigatori, Jason Micheal Mesich ha spiegato di non ricordare nulla di quello che è accaduto precisando però che da tempo lui e la moglie non avevano più rapporti sessuali.

Al momento è recluso nel carcere della contea di Hennepin e rischia fino a 80 anni di galera per omicidio di secondo grado.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.