×

Nuova Zelanda, Parlamento più inclusivo al mondo: donne, neri e LGBT+

Condividi su Facebook

Il Parlamento della Prima Ministra Jacinda Ardern è davvero rivoluzionari: è il più inclusivo nella storia.

jacinda ardern parlamento nuova zelanda

Lo scorso 17 ottobre in Nuova Zelanda si sono svolte le elezioni parlamentari. A vincere, con la maggioranza assoluta dei seggi (64 su 120), i laburisti. La leader Jacinda Ardern è stata pertanto confermata come Primo Ministro. Non accadeva dal 1996 che un partito neozelandese ottenesse la maggioranza assoluta e, dunque, non dovesse optare per una coalizione.

La Ardern, tuttavia, ha avviato le trattative per un’alleanza con i Verdi, che hanno ottenuto 10 seggi. Intanto, quel che è certo, è che il nuovo Parlamento neozelandese, totalmente di centro-sinistra, sarà il più inclusivo della storia.

Il Parlamento inclusivo della Nuova Zelanda

Persone non bianche, un gran numero di donne e membri della comunità LGBT+. Il nuovo Parlamento della Nuova Zelanda è pronto a scardinare ogni forma di discriminazione.

Il 55% dei nuovi parlamentari, innanzitutto, è di sesso femminile. Nei governi precedenti guidati dal partito d’opposizione, il Partito Nazionale, la percentuale si attestava al massimo al 33%.

In Parlamento, inoltre, ci sarà il primo deputato neozelandese di origine africana Ibrahim Omar, la prima originaria dello Sri Lanka, Vanushi Walters e il primo originario dell’America Latina, Ricardo Menéndez. Quest’ultimo è nato in Messico ed è stato designato dai Verdi. Molti altri parlamentari sono di origine maori.

Il 10% dei membri del Parlamento, inoltre, sarà appartenente alla comunità LGBT+. Gay, lesbiche, bisessuali e transgenders apertamente dichiarati. Non era mai accaduto al mondo. Due di loro sono il Ministro delle Finanze omosessuale Grant Robertson e l’attivista Elizabeth Kerekere.

Infine, il nuovo Parlamento neozelandese è anche uno tra i più giovani al mondo. Molti deputati sono addirittura millennial, ovvero nati tra il 1981 e il 1996. Jacinda Ardern stessa alla sua nomina aveva soltanto 37 anni: il capo del governo più giovane al mondo.

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Ferrara

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.

Leggi anche

Contents.media