×

Noodles avariati, morti per intossicazione alimentare 9 familiari

Condividi su Facebook

9 membri della stessa famiglia morti per un'intossicazione: la colpa sarebbe di noodles fatti in casa e conservati per più di un anno nel congelatore.

morti per intossicazione alimentare

Nove membri della stessa famiglia sono morti per un’intossicazione alimentare. Per far luce sull’accaduto è stata aperta un’indagine: la causa del decesso sembra sia da individuare nei noodles fatti in casa con farina di grano fermentato e conservati nel congelatore più di un anno prima di essere consumati.

9 morti per intossicazione alimentare

Aveva generato non poco sconcerto la notizia della maxi intossicazione in Giordania, lo scorso luglio, dove 800 persone erano finite in ospedale e un bambino era deceduto. Dalla Cina arriva un fatto analogo: ad aver perso la vita sono 9 membri della stessa famiglia, vittime di un’intossicazione alimentare causata probabilmente da noodles avariati. In particolare, nel caso in questione, l’intossicazione sarebbe stata determinata dall’acido di Bongkrek.

Si tratta di una tossina causata da un batterio contro il quale non esiste cura. Esso è in grado di colpire le persone nell’arco di poche ore, uccidendole anche in meno di un giorno.

La notizia arriva da Jixi, città nella Cina nord-orientale, dove 12 familiari si erano riuniti per fare colazione insieme. Solo 3 bambini non hanno assaggiato il piatto di noodles: sono loro gli unici a non avere avvertito alcun malessere ed essersi salvati.

Dopo quel pasto mattutino, otto parenti sono deceduti in meno di una settimana. Un’altra familiare, una donna di 47 anni, ha lottato più a lungo tra la vita e la morte: purtroppo, anche lei non ce l’ha fatta ed è deceduta dopo essere stata ricoverata in ospedale per due settimane. 

Grazie alle indagini condotte, è stato possibile individuare alcune sostanze tossiche all’interno dei noodles. Per questo motivo, le autorità locali e nazionali hanno chiesto ai cittadini di non consumare cibi a base di farine fermentate.

Una commissione che ha indagato sull’accaduto ha dichiarato: Questi cibi non sono sicuri, possono contenere acidi e sostanze in grado di causare seri danni a vari organi, dal fegato ai reni, passando per il cuore ed il cervello.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media