×

Esplosione a Bristol, diverse vittime in impianto trattamento acque reflue

Condividi su Facebook

Una forte esplosione ha provocato molteplici vittime in un impianto per il trattamento delle acque reflue nella città di Bristol, nel Regno Unito.

Una forte esplosione avvenuta nella tarda mattinata del 3 dicembre ha provocato molteplici vittime in un impianto per il trattamento delle acque reflue nella città di Bristol, nel Regno Unito. Al momento non è ancora chiaro cosa abbia causato la deflagrazione, che è avvenuta nel sobborgo portuale di Avonmouth, ma i primi accertamenti effettuati dalle autorità propendono per la natura accidentale.

Sul posto sono inoltre al lavoro ambulanze e vigili del fuoco al fine di prestare i soccorsi e chiarire la dinamica dell’incidente.

Esplosione a Bristol, vittime e feriti

Stando a quanto riportato dagli organi di stampa britannici, l’esplosione è avvenuta in un capannone industriale facente parte di un impianto per il trattamento delle acque reflue.

Sul luogo della deflagrazione sono stati recuperati diversi feriti ma secondo le squadre di emergenza presenti in loco vi sarebbero anche vittime e dispersi, questi ultimi intrappolati sotto le macerie dello stabilimento.

Nel commentare l’incidente ai microfoni dei giornalisti li presenti, un portavoce dei vigili del fuoco ha dichiarato: “Siamo stati chiamati per una grande esplosione avvenuta alle 11.22 in un magazzino ad Avonmouth su Kings Weston Lane.

[…] Attualmente sono presenti equipaggi provenienti da Avonmouth, Southmead, Yate, Patchway, Kingswood e Temple. Possiamo confermare che ci sono diverse vittime sul posto”.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Contents.media