×

Variante inglese, per l’Oms sarebbe più facilmente trasmissibile dai giovani

Secondo l'esponente dell'Oms David Nabarro la nuova variante inglese del Covid sarebbe più facilmente trasmissibile da bambini e giovani.

variante inglese 768x482

Nuovi dettagli emergono dalle analisi finora effettuate sulla nuova variante inglese del Sars-CoV-2 registrata nelle ultime settimane. Secondo l’inviato speciale dell’Oms per il Covid David Nabarro infatti, la mutazione sarebbe più facilmente trasmissibile da bambini e giovani, con il timore che possa dunque diffondersi in maniera più rapida nel territorio del Regno Unito.

Nabarro ha tuttavia successivamente affermato che ulteriori studi sono in questo momento in corso.

Variante inglese, Oms sulla trasmissibilità

Le affermazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sono state confermate anche dal virologo dell’università di Leeds Mark Harris, che ha dichiarato: “Ci sono timori che se davvero il virus si replica e cresce meglio nei bambini, si abbia un effetto di amplificazione su tutta la popolazione del Regno Unito”.

Se questo aspetto della mutazione dovesse essere ulteriormente confermato, potrebbe essere compromesso il rientro a scuola nel Regno Unito previsto per il prossimo gennaio.

Nel frattempo, l’infettivologo dell’Imperial College di Londra Neil Ferguson ha affermato che sulla base dei dati della Danimarca è possibile avanzare l’ipotesi che ormai la nuova variante sia penetrata in quasi tutti i paesi europei, nonostante le disposizioni dei governi in merito al blocco dei voli.

Al momento però non è ancora chiaro se la mutazione sia resistente o meno ai vaccini attualmente a disposizione, ma nel caso lo fosse basterebbero poche settimane per “aggiornare” i vaccini, esattamente come viene già fatto ogni anno per quello anti influenzale.

Contents.media
Ultima ora