×

Mare di Barents, naufragio di un peschereccio: si contano 17 dispersi

Nel Mare di Barents è stato denunciato il naufragio di un peschereccio travolto da un’onda: al momento, si contano 17 dispersi.

Naufragio

Un peschereccio russo è affondato nel Mare di Barents: a causa del drammatico evento, 17 membri dell’equipaggio sono stati dichiarati dispersi e si trovano in balia di rigide temperature.

Il naufragio di un peschereccio nel Mare di Barents

Le agenzie di stampa russe hanno diffuso la notizia relativa al tragico naufragio di un peschereccio nel Mare di Barents.

La barca è affondata in prossimità dell’arcipelago di Novaya Zemlya, situato nella regione di Arkhangelsk, a Nord della Russia, ed è stata identificata dal Ministero per le Situazioni di Emergenza come l’imbarcazione privata ‘Onega’.

È stato rivelato, inoltre, che Onega aveva base a Murmansk e si avvaleva di un equipaggio di 19 uomini. Secondo quanto dichiarato dalle agenzie di stampa, al momento, soltanto due membri dell’equipaggio risultano in salvo mentre gli altri 17 sono ancora da considerare dispersi in mare.

Le dinamiche del naufragio

L’incidente è attualmente al centro di un’inchiesta curata dalle forze dell’ordine russe. Sulla base delle prime ricostruzioni effettuate dalle autorità coinvolte, è stato spiegato che la nave da pesca è stata improvvisamente sorpresa da un’onda particolarmente alta e violenta. L’impatto è stato, poi, seguito da un rapido congelamento delle acque che hanno travolto il peschereccio, provocandone l’inevitabile naufragio.

Contents.media
Ultima ora