×

Eurovision, giornalista russa: “Bombardate Torino, ci vorrebbe un missile Satan”

La vittoria della Kalush Orchestra all'Eurovision Song Contest scatena la giornalista russa: “Bombardate Torino, ci vorrebbe un missile Satan”

Yuliya Vityazeva

Eurovision Song Contest e strascichi barbari dopo la vittoria dell’Ucraina nella kermesse musicale, con una giornalista russa che scrive: “Bombardate Torino, ci vorrebbe un missile Satan”. La conduttrice di Mosca Yuliya Vityazeva posta questa sua assurda frase sui social e il suo account Twitter viene sospeso.

La sua idea dunque era quella di lanciare un missile Satan su Torino e nella sua foga di folle commentatrice la Vityazeva, che evidentemente ha studiato su Wikipedia ed è “patriota da calcetto”, usa anche un nome-codice ufficiale dell’odiata Nato per indicare un missile che nella sua amata Russia ha invece altro nome. 

“Bombardate Torino, ci vorrebbe un missile Satan”

Ma l’aberrazione è stata un’altra, la sua reazione alla vittoria dell’Ucraina all’Eurovision.

La reporter e conduttrice, volto del canale Nazione Russia-1 dove conduce un talk-show non ha avuto remore nello scrivere quell’augurio agghiacciante. E dopo una reazione così barbara alla vittoria della band ucraina  Kalush Orchestra all’Eurovision la giornalista putinana ha pubblicato la sua invettiva che ha anche messo in tacca di mira e di auspicio una città italiana

Le altre invettive contro l’Eurovision Song Contest

Fanpage ricorda che la poco civile Vityazeva è in buona compagnia: l’editorialista Vladimir Polupanov aveva scritto ad esempio che “la competizione ha un cattivo odore di palude in decomposizione, che quasi nessuno dei vincitori ad eccezione degli Abba”è diventato grande star”.

Ma almeno aveva lasciato stare i missili.

Contents.media
Ultima ora