×

Fedez e Chiara Ferragni: ‘Vogliamo un figlio!’

default featured image 3 1200x900 768x576

Fedez e Chiara Ferragni sembrano essere davvero e si svelano a Vanity Fair dove raccontano di volere un figlio.

I due si mettono a nudo nel vero senso della parola, in quanto appaiono proprio così sulla copertina di Vanity Fair in una intervista doppia dove si svelano, si raccontano, parlano del loro futuro e di molti sogni in comune.

A chi pensa che stiano insieme per finta, ecco cosa rispondono: “Insieme per convenienza? Saremmo dei pazzi. Non aspetterei troppo. Sposarsi, avere un bambino sono decisioni che andrebbero affrontate con l’entusiasmo iniziale”.

Le immagini all’interno della rivista mostrano la Ferragni in topless con Fedez sdraiato su di lei che la cinge forte. Sono immagini forti, così come lo sono le parole tra di loro.

I due hanno festeggiato San Valentino a New York, occasione per la quale Fedez le ha regalato un anello di diamanti, ma che ci tiene a dire non è un anello di fidanzamento, in quanto “è un anello e basta, fidanzati lo siamo già”.

A chi dice che sia un rapporto a tavolino, Fedez risponde in modo pacato e tranquillo: “E’ inevitabile che succeda quando due mondi come i nostri si uniscono, anche perché, siamo onesti: c’è gente che queste cose le costruisce davvero a tavolino. Sinceramente, però, non mi interessa dare spiegazioni. Se pensi che sia una storia finta, bella lì: la relazione è nostra”.

Fedez parla poi dei lati che gli piacciono di Chiara: “oltre che bellissima, è sincera: dice quello che pensa.

E poi mi rassicura il fatto che sia famosa di suo. Mi è capitato, in passato, di dubitare della sincerità di una donna. Il retropensiero che una possa stare con te per interesse c’è sempre”.

I due raccontano una storia fatta di distanza: “Io viaggio da sempre per lavoro, sono abituata alle relazioni a distanza – spiega lei -. Lui vive molto male la lontananza”. “Sono più italiano di lei – conferma Fedez -. O forse solo più pessimista: ho paura che la storia possa deragliare perché non ci vediamo abbastanza”.

I due parlano anche di futuro e della possibilità di avere un figlio: “Saremmo contenti. Un figlio entro i miei trent’anni ci sta”. Riguardo il matrimonio: “Non credo molto nel rito ma, se lei ci tenesse, lo farei. Chiara, vuoi fare senza preti?” E lei “E senza preti sia”.

Contents.media
Ultima ora