×

Ferragosto rovente a Treviso, malori in chiesa per il caldo: l’intervento del Suem 118

A Ferragosto, le temperature roventi registrate in provincia di Treviso hanno provocato l’insorgere di numerosi malori in chiesa a causa del caldo.

Malori

In provincia di Treviso, si stanno susseguendo a ritmo serrato svariate telefonate volte a chiedere l’intervento dei sanitari per casi di malori dovuti al caldo manifestati da persone che si sono recate in Chiesa per la messa domenicale.

Ferragosto rovente a Treviso, malori in chiesa per il caldo

Nella mattinata di domenica 15 agosto, sono innumerevoli le segnalazioni che sono pervenute al personale della Suem 118 di Treviso per richiedere aiuto e soccorso. Nella maggior parte dei casi, le segnalazioni sono state finalizzate a indicare la presenza di persone affette da malori durante la celebrazione della messa domenicale.

In provincia di Treviso, quindi, il caldo intenso e soffocante che sta caratterizzando Ferragosto e i giorni che hanno preceduto la metà del mese sta mettendo a dura prova la resistenza fisica dei fedeli e sta oberando di lavoro il personale del Suem 118.

A più riprese, infatti, il Suem 118 si è recato presso numerose chiese per fornire sostegno ai fedeli colti da colpi di calore e malesseri dovuti alle elevate temperature.

Treviso, malori in chiesa per il caldo a Ferragosto: l’intervento del Suem 118

In seguito all’intervento del personale del Suem 118 di Treviso, i pazienti soccorsi sono stati trasferiti presso il pronto soccorso dell’ospedale più vicino e sono stati curati dai medici di turno.

Principalmente, i cittadini portati in pronto soccorso manifestavano sintomi compatibili con disidratazione e colpi di calore.

Nel complesso, le condizioni dei pazienti risultano essere buone e in via di miglioramento.

Ferragosto, malori in chiesa a Treviso: il meteo

Per quanto riguarda il caldo che ha travolto la provincia di Treviso, le previsioni meteo di lunedì 16 agosto hanno annunciato un significativo abbassamento delle temperature che dovrebbe smorzare il caldo non solo a Treviso ma anche sul resto dell’Italia settentrionale.

Nella giornata di Ferragosto, Lucifero ha provocato un innalzamento delle temperature tale da raggiungere e superare i 40°C su tutta la Penisola. Anche se, nel pomeriggio di domenica 15, si attendono rovesci e temporali nelle Regioni del Nord, che anticiperanno il crollo delle temperature atteso in concomitanza con l’arrivo della prossima settimana.

Nonostante il sole e il caldo intenso che hanno travolto tutta l’Italia già dalle prime luci dell’alba di Ferragosto, infatti, con il trascorrere delle ore, cominceranno ad essere visibili in cielo i primi nuvoloni cumuliformi che si addenseranno in prossimità dei rilievi alpini di confine, con particolare attenzione a quelli situati in posizione centro-orientale. Nel pomeriggio, infine, gli addensamenti di nubi si trasformeranno in improvvisi temporali.

Una simile circostanza metereologica ha portato gli esperti a tenere sotto stretta osservazione quattro regioni settentrionali ossia la Lombardia, il Trentino-Alto Adige, il Friuli-Venezia Giulia e, per l’appunto, il Veneto.

Contents.media
Ultima ora