Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Seconda stagione della fiction “Di Padre in figlia”, c’è una possibilità?
Lifestyle

Seconda stagione della fiction “Di Padre in figlia”, c’è una possibilità?

fiction
fiction

La fiction “Di padre in figlia” ha chiuso con il botto. L’ultima puntata, il 2 maggio in prima serata su Rai1, ha registrato 6 milioni 882 mila spettatori dominando la fascia oraria con il 28.12% di share. Sbriciolate le concorrenze: la soap di Canale 5 Il segreto con 3 milioni, Striscia la notizia con 4 milioni 861 mila, Le Iene su Italia 1 con 1 milione 974 mila e su Premium meno di un milione a seguire Real-Atletico di Champions.

La fiction, scritta da Cristina Comencini e diretta da Riccardo Milani, si chiude con il riscatto della famiglia Franza, che appare un inno alla capacità veneta di fare business, legata al lavoro e all’etica dei “schei”: le figlie del distillatore Giovanni con la “studiata” Maria Teresa in testa, interpretata da Cristiana Capotondi, rilevano l’azienda che il padre (stanco per gli scandali, i fallimenti sentimental familiari e il dolore del suicidio del figlio Antonio), voleva mollare e la rilanciano.

Possibile sequel

Quello che si stanno ora chiedendo milioni di italiani è se la fiction avrà un seguito; possibilità determinata da un successo in termini di ascolti inaspettato, e il tasso di gradimento del pubblico.

“Di padre in figlia” ha fatto colpo sul pubblico soprattutto grazie al fattore storico che fa rivivere agli spettatori un periodo che hanno vissuto, chi già in età matura chi nell’infanzia, inoltre, la fiction è stata un mix di tradimenti, alcol, cocaina e sesso al di fuori dei canoni della dottrina. Tutte queste cose hanno fatto infuriare qualcuno, ma se si guarda alle vicende della “città bene”, si scopre che la cronaca negli ultimi decenni del secolo ha, sempre, parlato di sniffate nelle ville, matrimoni eccellenti, e anche di qualche colpo di pistola letale in famiglie illustri.

Tuttavia, molti hanno dichiarato che sembra davvero difficile la possibilità di una seconda stagione per diverse ragioni: la fiction, infatti, si è conclusa, seppur lasciando alcune questioni aperte, mostrando le conquiste femminili in un arco storico di trent’anni prendendo come esempio la storia della famiglia Franza – cosa che era l’obbiettivo centrale della storia – una nuova stagione sarebbe quindi una forzatura a detta degli sceneggiatori.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche