Foglie di marijuana “false” vendute da spacciatori stranieri, era erba di campagna
Foglie di marijuana “false” vendute da spacciatori stranieri, era erba di campagna
Roma

Foglie di marijuana “false” vendute da spacciatori stranieri, era erba di campagna

foglie di marijuana

Foglie di marijuana "false" vendute da spacciatori imbroglioni. La vicenda si svolge e Roma nella zona di Trastevere. Vendevano erba di campagna.

Foglie di marijuana “false” vendute da spacciatori imbroglioni. La vicenda si svolge e Roma nella zona di Trastevere. Ad alcuni cittadini stranieri è venuta la brillante idea di spacciare foglie di marijuana false. Gli spacciatori, se così si possono chiamare, invece della classica marijuana hanno deciso di vendere erba di campagna essiccata e qualche corteccia di albero. Il gruppo di spacciatori è piuttosto numeroso, Sono state fermate ben quattordici persone tutte originarie dell’Africa. Le forze dell’ordine li hanno fermati e accompagnati all’Ufficio Immigrazione di Patini non potendoli arrestare per spaccio di droga, dato che droga non era.

Foglie di marijuana false

Erba di campagna al posto della marijuana. L’idea “geniale” viene a un gruppo di quattrodici cittidini stranieri risiedenti a Roma. Nella zona di Trastevere il gruppo soleva vendere braccialetti e collane, ma tra un acquisto e l’altro, ai clienti passavano anche qualche busta di foglie di marijuana.

Gli africani sono stati beccati dalle forze dell’ordine e fermati. Il gruppo era ben consapevole che la polizia non li avrebbe potuti arrestare per spaccio di droga, proprio perchè quella non era droga. La sostanza che veniva venduta dagli “spacciatori” stranieri, essendo erba di campagna e corteccia d’albero, non contenteva il principio attivo. Il gruppo però è stato portato all’Ufficio Immigrazione di Patini. Il quale si è occupato di accertare la loro posizione sul territorio italiano e valutare un’espulsione.

I precedenti

Un’altra vicenda di sapore romano emerge dal traffico illegale di droga. Il fatto si sposta a San Paolo, in Brasile, dove due soci in affari, originari di Roma e provincia, sono stati fermati e arrestati dagli agenti del commissariato Esposizione. I due coetanei U.T. di 28 anni e M.F. avevano un’attività illegale in comune. Spacciavano dosi di stupefacenti nei pressi dell’abitazione di U.T.

L’uomo riceveva la telefonata dai clienti e, in tutta comodità, scendava sotto casa sua per consegnare la dose al richiedente. Certe volte U.T. sceglieva di salire in macchina e di spostarsi in una via limitrofa alla sua abitazione. I poliziotti, dopo indagini e pedinamenti sono riusciti a risalire all’abitazione del socio, la quale veniva utilizzata come base di appoggio e di spaccio. I due quindi svolgevano le loro attività illegali in tutta tranquillità e serenità davanti agli occhi di tutti e senza spostarsi minimamente dalle loro abitazioni.

La festa è finita

La Polizia di Stato del commissariato Esposizione, scoperti i movimenti dei due, sono intervenuti durante una cosegna ad un cliente. Lo spacciatore romano è stato bloccato dalle forze dell’ordine che gli hanno sequestrato 27 grammi di marijuana. Quantità che aveva indosso in quel momento. Ovviamente la droga non era tutta lì. Gli agenti si sono poi spostati all’interno dell’abitazione per verificare la presenza di un altro quantitativo di droga.

La polizia, all’interno della casa dello spacciatore, ha trovato ulteriori 15 grammi della sostanza, una bilancia di precisione, materiali utili al confezionamento e del denaro in contanti.

Il socio

Ma non è finita qua. Il socio è ancora a piede libero. Gli investigatori si sono quindi diretti immediatamente anche nell’abitazione del socio dove, grazie all’aiuto del cane antidroga “Higgis”, hanno trovato oltre un kilo della sostanza stupefacente. Anche il socio possedeva un certo quantitativo di contanti. Sono stati infatti trovati 840 euro divisi in banconote di vario taglio e una busta sul quale erano riportati nomi e cifre.

Cannabis legale

Non ci sono però solo casi di arresti e di commercio illegale di marijuana. In Italia è entrata in vigore l’opportunità di acquistare foglie di marijuana in via del tutto legale. Negli utlimi tempi sono stati aperti numerosi shop, legali, adibiti alla vendita di cannabis. Per alcuni verrà da storcere il naso ma per altri la curiosità è già giunta alle stelle.

Il progetto che porta avanti questa nuova iniziativa è “Easy Joint”. Questo nuovo progetto si occupa di commercializzare e valorizzare le infiorescenze di Canapa Sativa Legale di alta qualità. In tutta Italia al momento sono presenti oltre 200 “growshop” che vendono foglie di marijuana legali. La cannabis legale viene coltivata in maniera totalmente naturale e con le tecniche del biologico. Non vengono utilizzati additivi chimici, viene raccolta e recisa a mano per garantire una selezione di qualità.

Legale e terapeutica

La Canapa Sativa è legale perchè al suo interno non presenta un elevato contentuto di THC, ovvero il principio attivo che dà l’effetto. La produzione rispetta rigorosamente i limiti imposti dalla legge italiana. Easy Joint spiega che questa Canapa Sativa Legale ha la caratteristica di essere una pianta terapeutica. Il Servizio Sanitario Regionale di ben undici regioni italiane al momento si è preso in carico la Canapa Sativa Legale per uso medico. Questo tipo di marijuana è utile ad alleviare il dolore cronico causato dalle malattie reumatiche, lo spiega anche il reumatologo Riccardo Meliconi di Bologna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche