> > Francia, 36enne armato di coltello ucciso alla stazione Ermont-Eaubonne

Francia, 36enne armato di coltello ucciso alla stazione Ermont-Eaubonne

Francia ucciso uomo armato

Un uomo di 36 anni di origine haitiana armato di coltello è stato abbattuto nei pressi della stazione Ermont-Eaubonne in Francia.

Panico nella stazione di Ermont-Eaubonne nella Val D’Oise dove un uomo di 36 anni di origine haitiana armato di coltello è stato ucciso dagli ufficiali di polizia.

La vicenda è avvenuta intorno alle 15.45 di mercoledì 30 giugno. Lo si apprende dal quotidiano “Le Figaro”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da reportage2.0 (@reportage2.0)

Francia ucciso uomo armato, il 36enne stava minacciando dei viaggiatori

Secondo quanto riporta il quotidiano francese “Le Figaro”, l’u0mo si era avvicinato con fare minaccioso verso i viaggiatori della stazione di stazione di Ermont-Eaubonne nella Val d’Oise proprio mentre stavano aspettando il treno sulla banchina.

La vicenda ha assunto tuttavia dei contorni ancora più preoccupanti quando le minacce sono state rivolte ad un gruppo di undici bambini che si trovavano con due accompagnatori poco fuori dalla stazione nei pressi di un centro ricreativo.

Francia ucciso uomo armato, “Stava minacciando dei bambini”

A fornire ulteriori dettagli, una fonte della Polizia che all’AFP (Agence France-Presse) ha dichiarato: “Stava minacciando i bambini. Ha detto agli agenti di sicurezza che avrebbe attaccato i bambini se non lo avessero lasciato in pace […] ha brandito il coltello verso i bambini ma le indagini dovranno determinare con maggiore precisione le sue azioni nei confronti del gruppo”.

Secondo quanto appreso non ci sarebbe stato fortunatamente nessun ferito, anche se l’inchiesta aperta dall’agenti di Polizia potrebbe saper dare maggiori informazioni sulla dinamica dell’incidente.

Francia ucciso uomo armato, l’aggressore è morto poco dopo

Nonostante i tentativi degli operatori sanitari di rianimare il 36enne, per l’aggressore non c’è stato nulla da fare trovando dunque la morte poco dopo. Secondo quanto riportato dai media locali l’uomo era precedentemente noto alle forze d’ordine, tanto che avrebbe già avuto circa cuna quindicina di menzioni sulla sua fedina penale tra cui anche per violenza.