×

Frutti esotici da provare assolutamente: proprietà e benefici

Sono ormai diventati dei must sulle nostre tavole e sono gustosissimi: parliamo dei frutti esotici. Scoprite tutte le loro proprietà benefiche

Frutti esotici da provare assolutamente: proprietà e benefici
Frutti esotici da provare assolutamente: proprietà e benefici

I frutti esotici sono ormai diventati un must sulle nostre tavole. Alcuni come l’ananas, la banana e il cocco sono tra i più conosciuti, ma ce ne sono tanti altri che andrebbero scoperti e provati. Hanno nomi stravaganti e forme atipiche, provengono da zone sperdute del mondo e sono gustosissimi.

Alchechengi, pitaya, mango, papaya, avocado sono solo alcuni tra i tanti che possiamo trovare sui banchi dei mercati rionali o nei negozi di etnico. Non spaventatevi di non trovarli: ormai anche molti supermercati li vendono. Per scoprirne di più sul mondo dei frutti esotici, leggetevi questa guida dettagliata. E buona esperienza gustativa!

L’avocado

Il vero re dei frutti esotici è l’avocado. Ultimamente lo si trova ovunque e in un’infinità di ricette.

Scoperto in America e portato in Europa dai conquistatori spagnoli, l’avocado sembra una grossa mela oblunga di colore verde scuro e ha una buccia tendenzialmente ruvida. Da poco maturo è quasi immangiabile, mentre quando palpandolo risulta morbido è veramente delizioso. Aprire il frutto non risulta molto semplice se si è inesperti; basta incidere la buccia e aprirlo a metà. Ha al suo interno un grosso nocciolo come molto altri frutti esotici.

Una volta estratto il nocciolo e spaccato in due il frutto, risulterà facilissimo scavare l’avocado ed estrarne la polpa.

Spesso paragonato al burro per la sua consistenza quando è maturo, l’avocado è un ottimo ingredienti per piatti freddi. Non è infatti consigliabile cuocerlo! Va plasmato direttamente o sul pane tostato (per un gustosissimo Avocado Toast!) insieme al salmone o va degustato in insalata condito semplicemente con olio evo e aceto balsamico o limone, sale e pepe.

Proprietà e benefici

L’avocado è energetico e contiene del grasso buono quindi è un buon alleato per la dieta.

Con le 160 kcal circa per etto, è ricco di vitamine (A, gruppo B, C, D, E, K) e antiossidanti, tra cui spiccano la luteina ed il beta-carotene, oltre che di importanti minerali, tra cui il potassio, il ferro, il fosforo, lo zinco, il manganese. Contendendo grassi monoinsaturi, l’avocado stimola la produzione del colesterolo buono (HDL) e di far diminuire i livelli di quello cattivo (LDL) e dei trigliceridi nel sangue.

La papaya

È di un colore arancio acceso e di grandi dimensioni. Assomiglia alla forma oblunga dell’avocado ma ha tutt’altro sapore. La si può piuttosto accostare al mango: è la papaya. Formidabile bruciagrassi, la si può gustare frullata o in insalata. È l’ingrediente principale della buonissima Papaya salad, piatto vegetariano tipicamente thailandese e venduto per strada. L’insalata alla papaya si prepara con pomodorini, fagiolini, aglio, salsa di soia, succo di lime, zucchero di canna, olio e peperoncino. Le spezie passate al mortaio vengono aggiunte alle verdure e alla papaya per un mix accattivante.

Proprietà e benefici

La papaya ha moltissime proprietà benefiche: oltre ad essere ricca di vitamine C, A, K e di sali minerali, contrasta il colesterolo ed è un ottimo antiossidante. Grazie alla papaina, enzima presente soprattutto quando il frutto non è ancora maturo, facilita la digestione. Quindi provatela a fine pasto! Le fibre della papaya favoriscono la regolarità intestinale e aiutano ad espellere le tossine cancerogene.

L’ananas

Frutto esotico tra i più conosciuti di sempre. Tipicamente acquistata con il suo vistoso ciuffo così come cade dall’albero. L’ananas è originaria del Sud America e diffusa in Repubblica Domenicana, El Salvador, Ecuador, Nicaragua, Hawai, Thailandia e Filippine. Entrò in Europa grazie ai conquistadores che venivano dal Nuovo Mondo e da quel momento è diventato uno dei frutti più apprezzati. Si può tagliare a fette e gustare in tanti modi: per merenda, come spuntino a metà mattina, in insalata, frullata.

Proprietà e benefici

Forse non tutti lo sanno, ma l’ananas è un’ottima alleata conto la cellulite! Combatte infatti la ritenzione idrica e ha effetti digestivi. Inoltre, va benissimo per diete ipocaloriche perché per 100 grammi di prodotto apporta solo 42 calorie. Ricca di acqua e povera di fibre, contiene anche micronutrienti importanti: vitamina C, potassio, magnesio.

La pitaya

Nome complesso, frutto quasi introvabile, chiamato anche “del drago”: stiamo parlando della pitaya. Sta comparendo ultimamente nei mercati ortofrutticoli anche italiani ed è assolutamente da provare. In origine, la pianta da cui è tratto il frutto è un’arrampicante e ha impollinarla sono pipistrelli e falene. Fiorisce durante la notte e più volte all’anno: la pitaya rossa ha una buccia che val dal rosa scuro al rosso, dentro è bianco con semini neri. Il sapore assomiglia al kiwi e alla pera insieme o al fico d’India.

Proprietà e benefici

Ideale in periodo di stress e nervosismo per le grandi quantità di vitamine che contiene, la papaya sostiene l’attività muscolare ed è perfetta per gli sportivi. Protegge la pelle e previene l’invecchiamento epidermico, combatte cellulite e ritenzione idrica. permettendo di contrastare sia la ritenzione idrica che la cellulite. Può essere inserita nelle diete dimagranti perché è ipocalorica, non contiene grassi monoinsaturi e colesterolo.

Il mango

Altro frutto esotico tra i più diffusi è il mango. Si presenta come una grande pesca noce e ha un grosso nocciolo al suo interno. Come l’avocado potrebbe non essere semplice sbucciarlo per mangiarlo. Ma la fatica sarà ripagata! Il mango quando è maturo è molto succoso, assomiglia al gusto di una pesca mista all’albicocca. Può essere frullato, inserito come ingrediente esotico nelle insalate, mangiato a spicchi per lo spuntino.

Proprietà e benefici

Attenti al mango: a differenza di altri frutti esotici, non è ipocalorico e potrebbe essere controproducente in diete dimagranti. Tuttavia, il mango contiene molte vitamine e ha benefici antitumorali. Grazie al Lupeol è inoltre un potente antiossidante, preserva la salute cardiaca, rallenta l’invecchiamento grazie alla vitamina C di cui è ricco. In estetica viene utilizzato per facilitare il ricambio cellulare; porta anche benefici ai denti, agli occhi e alle mucose interne.

Il maracuja

Chiamato anche più comunemente “frutto della passione”, il maracuja ha una buccia violacea e un interno aranciato con semini. Gelatinosa e molto profumata è ottima anche spremuta in alcuni cocktail drink. I semi del maracuja sono destinati all’alimentazione degli animali, mentre dalla buccia viene estratto un olio per l’industria cosmetica. Provatelo spaccato a metà e mangiato con il cucchiaino, come top di insalate thai o pietanze fredde, in centrifugati o in cocktail alcolici.

Proprietà e benefici

Ha moltissimi benefici: è una fonte generosa di antiossidanti, di betacarotene che aiutano a proteggere la pelle dagli agenti atmosferici e dall’invecchiamento. Ricco di pectina, favorisce la regolarità intestinale. Secondo alcuni studi, il maracuja a polpa gialla avrebbe effetti benefici anche nei soggetti affetti da diabete di tipo 2: infatti è in grado di ridurre l’insulino-resistenza. Il maracuja inoltre apporta benefici anche a chi soffre di gastrite, combatte la stipsi e preserva il colon.

La banana

Frutto comunissimo ormai e che piace a tantissimi, la banana è la regina dei frutti esotici. Si facilissima consumazione, si sbuccia rapidamente e si mangia in un batter d’occhio. Insieme alla mela, è il frutto che tutti gli italiani si portano al lavoro come spuntino. Oltre ad essere degustata a merenda, la banana può essere un ottimo ingredienti per dolci o insalate sfiziose. La famosa “Banana cake” sfrutta le proprietà leganti della banana che insieme alla zucchero e alla farina si compatta in una sorta di pane dolce molto appetitoso. Provatela! Inoltre, la banana come molti altri frutti si può provare grigliata sulla piastra o fritta come nella migliore tradizione orientale.

Proprietà e benefici

Banana uguale potassio. Tutti lo sanno tanto che la banana è diventata un “farmaco” vegetale e naturale usatissimo per contrastare osteoporosi negli anziani o insufficienze di minerali e vitamine. Non molti sanno però che la banana è anche u potente antiacido e aiuta grazie alla serotonina a combattere gli stati depressivi. Inoltre, è un alleato formidabile contro stress, stanchezza mentale e anemia.

Il dattero

Frutto tipicamente associato al continente africano e asiatico, la palma del dattero può produrre fino a 50 chili di datteri all’anno e il frutto va staccato come l’acino d’uva. I datteri hanno una conformazione ovale e sono morbidi al tacco; il loro sapore è dolce e caramellato. I frutti vengono seccare al sole, operazione che aumenta la concentrazione dello zucchero e che permette una lunga conservazione.

Proprietà e benefici

I datteri sono ricchissimi di fibre vegetali, contengono vitamine del gruppo B, C, A, sali minerali, ferro e zuccheri naturali come il fruttosio. Sono un’ottima fonte di energia e facilita la digestione grazie alle fibre. I datteri calmano il senso di fame, migliorano la circolazione sanguigna e il funzionamento cardiaco.

Il cocco

Chi non conosce il cocco? Frutto esotico tipicamente offerto sulle spiagge di tutto il mondo. Può essere acquistato già a fettine in tutti i supermercati. La noce di cocco è ricca di latte prezioso, utilizzatissimo nella cucina mediorientale; l’olio di cocco viene invece sfruttato nella cosmetica o per la cura dei capelli. Il cocco è quindi un frutto di grande versatilità che, se piace, soddisfa i palati di piccoli e grandi.

Proprietà e benefici

Il cocco è un idratante naturale: l’acqua di cocco viene anche assunta dagli sportivi perché ricco di minerali e vitamine. Inoltre, il cocco è ricco di tipi di grassi buoni: essi vengono inviati al fegato dove sono utilizzati per ricavare energia. Il cocco velocizza il metabolismo e riduce il senso di fame. Fa bene alla mente e al cuore: migliora le funzionalità cerebrali in pazienti con forme lievi di Alzheimer, è antinfiammatorio e ottimo per la cura della pelle.

Contents.media
Ultima ora