Fulvio Frizzi, chi era il padre di Fabrizio
Fulvio Frizzi, chi era il padre di Fabrizio
Gossip e TV

Fulvio Frizzi, chi era il padre di Fabrizio

fulvio frizzi
fabrizio frizzi

Il 26 marzo 2018 è scomparso il conduttore televisivo Fabrizio Frizzi, all'età di 60 anni. La sua famiglia annuncia la perdita con compostezza.

Fabrizio Frizzi è stato un noto e amato conduttore televisivo che è scomparso il 26 marzo 2018 a causa di una emorragia cerebrale. Figlio di Fulvio Frizzi ha avuto una vita ricca e le persone lo ricorderanno sempre con un sorriso.

Fulvio Frizzi, il padre di Fabrizio

Fabrizio Frizzi nasce il 5 febbraio del 1958 da Fuvio Frizzi, noto distributore cinematografico, già direttore commerciale dell’Euro International Film, e poi della Cineriz. Il giovane si diploma al liceo classico e si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza che però abbandona dopo solo 4 esami. Ha un fratello Fabio, che è un compositore, attore cinematografico e autore di colonne sonore.

Fabrizio e Fulvio sono sempre stati legati dall’affetto ma anche dall’amore per il calcio. In una intervista il conduttore ha confessato di aver iniziato a tifare Bologna dopo la scomparsa del padre per mantenerne il ricordo vivido, dato che lui era da sempre tifoso della Roma e del Bologna.

Raccontava che quando le due squadre si scontravano per lui era sempre un supplizio.

Fabrizio Frizzi

Il conduttore televisivo Fabrizio Frizzi nel corso della sua lunga carriera televisiva ha condotto più di 65 programmi, a partire da Tandem, storico programma che gli fece conoscere la prima moglie Rita Dalla Chiesa, fino a Miss Italia e il programma Soliti ignoti. Ma la sua carriera è stata anche variegata; Fabrizio Frizzi ha prestato la sua voce al personaggio di Toy Story Woody come doppiatore italiano del personaggio.

Per Fabrizio Frizzi la famiglia è sempre stata molto importante e in un giorno così triste non solo per la televisione italiana ma anche, e soprattutto, per loro tutti stanno dimostrando l’affetto, il rispetto e la stima che nutrono per quest’uomo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche