×

Galles, amputato dito a bimbo di 11 anni: ferito mentre si difendeva da bulli razzisti

Raheem Bailey, un bambino di 11 anni, si è ferito mentre cercava di difendersi da bulli razzisti. Gli hanno dovuto amputare il dito.

Dito amputato

Un bambino di 11 anni, Raheem Bailey, si è ferito mentre cercava di difendersi e scappare dai bulli razzisti che lo perseguitavano. Al piccolo è stato amputato un dito. 

Galles, amputato dito a bimbo di 11 anni: ferito mentre si difendeva da bulli razzisti

Raheem Bailey, bambino di 11 anni, stava fuggendo da un gruppo di bulli che volevano picchiarlo. Il ragazzino è rimasto intrappolato su una recinzione e si è ferito al punto che i medici hanno dovuto amputargli il dito. Shantal Bailey, madre del bambino, ha denunciato che suo figlio ha iniziato a subire abusi di carattere razzista e legati al suo aspetto fisico da settembre 2021. La donna non si è mai resa conto di quanto fosse grave la situazione, visto che il piccolo non aveva mai parlato in modo preciso di quello che stava accadendo.

Di recente aveva menzionato alcuni episodi di persone che erano state ‘cattive con lui’, ma non mi sono resa conto della portata di ciò che stava passando fino all’incidente avvenuto questa settimana” ha raccontato la donna.

 11enne aggredito e picchiato dai bulli

Durante la pausa, Raheem è stato aggredito e picchiato da un gruppo di bambini mentre era a scuola. È stato spinto a terra e poi ripetutamente preso a calci.

Ha fatto un disperato tentativo di lasciare il cortile della scuola per scappare ma si è ferito a un dito” ha raccontato la mamma del bambino. Lei stessa lo ha portato al pronto soccorso, visto che l’ambulanza non sarebbe arrivata entro due ore. “Abbiamo trascorso le successive cinque ore in attesa che un’ambulanza ci trasferisse nel luogo in cui sarebbe stato operato, a Swansea, a 50 miglia da casa e dalla scuola.

Con il passare del tempo, è diventato più evidente che la possibilità che mio figlio perdesse il dito era reale. I medici hanno poi confermato che era probabile. Ho dovuto spiegarglielo mentre era seduto lì in agonia” ha raccontato la donna.

Le donazioni

Il piccolo ha subito un intervento chirurgico di sei ore ma purtroppo i medici non sono riusciti a salvargli il dito. “Non abbiamo ancora visto la sua mano perché è tutta fasciata, ma ci vorrà del tempo prima che ci si abitui” ha dichiarato la madre. Alla famiglia sono arrivate moltissime donazioni da parte delle persone che sono rimaste profondamente toccate da questa storia. La signora Bailey ha raccolto più di 83mila sterline su Gofundme con un obiettivo di 10mila per comprare un dito protesico e sostenere i costi della riabilitazione. 

Contents.media
Ultima ora