×

“Sei gay”: ventenne aggredito perde un occhio

Altro episodio di omofobia. In provincia di Siracusa un ventenne ha perso un occhio in seguito all'aggressione ricevuta da un coetaneo.

gay
aggressione

Un giovane è stato brutalmente aggredito da un coetaneo perché “gay”. E’ accaduto in provincia di Siracusa, ad Augusta. L’aggressore è stato rintracciato dai carabinieri e rinchiuso in carcere con l’accusa di gravi lesioni. La vittima, in gravi condizioni, ha perso un occhio. Il ragazzo è stato prima offeso, poi deriso e infine aggredito. Era in compagnia di amici.

La dinamica dell’aggressione

Secondo le ricostruzioni il giovane, ventenne, si trovava nella piazza del centro di Agusta in compagnia amici. L’aggressore era in macchina con un amico. Quando l’aggressore,Mirko Miduri di 23 anni, ha visto in piazza una comitiva di ragazzi sarebbe sceso dalla’auto e si sarebbe avvicinato. Avrebbe iniziato a deridere uno dei giovani, prima di cominciare a infastidire il ventenne.

Dopo schiaffetti e derisioni il 23enne, non soddisfatto, ha iniziato a picchiare violentemente il giovane “perché gay”. Portato in gravi condizioni all’ospedale Umberto I di Siracusa, è stato sottoposto ad un delicato intervento oculistico ma purtroppo per un occhio non c’è stato nulla da fare. Miduri, augustano anche lui, è stato rintracciato dopo una breve indagine dei carabinieri nella stessa piazza dove si è svolta l’aggressione. Al vaglio delle forze dell’ordine anche altri episodi di bullismo che hanno coinvolto Miduri in precedenza ma mai denunciate dalle vittime.

L’omofobia

Il presidente dell’associazione e numero verde ‘Gay hep line’ Fabrizio Marrazzo non è rimasto sorpreso dall’accaduto. Infatti ha dichiarato: “Quanto accaduto è soltanto uno dei numerosi casi che rileviamo con il nostro numero verde, oltre 20mila episodi in Italia ogni anno”.

Marrazzo ha poi fatto un appello al governo per azioni concrete contro l’omofobia.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche