I luoghi più sperduti e conoscibili al mondo - Notizie.it
I luoghi più sperduti e conoscibili al mondo
Viaggi

I luoghi più sperduti e conoscibili al mondo

Una galleria di foto scattate da David de Reuda ci mostrano i luoghi più sperduti ed inaccessibile dell'Europa dell'Est

Ci sono luoghi sperduti, abbandonati e difficilmente accessibili in ogni parte del mondo, ma in particolare ce ne sono di impressionanti nei paesi dell’Europa dell’Est, specie dopo il crollo del blocco sovietico, ma incredibilmente qualcuno di essi esiste anche più vicino a noi. Visitare certi posti o anche soltanto vederne le foto ci catapulta in un mondo sconosciuto.

Luoghi abbandonati e sperduti

Di Chernobyl e della Guerra Fredda ci sono ancora molti dubbi irrisolti, ma le immagini sono impressionanti… In questa gallery abbiamo raccolto 20 foto che David de Rueda ha realizzato in Europa e tra le rovine dell’ex Impero Sovietico, alla ricerca di luoghi abbandonati. Servirà per svelare la fine della civiltà in luoghi ancora carichi di storia e significati.

ALTA FREQUENZA (HIGH FREQUENCY): Impianto di alimentazione sperimentale in disuso vicino a Mosca ed è sorvegliato da una dozzina di cani.

PERCORSI SOSPETTI (SUSPICIUS PATH): Fabbrica del XIX secolo di San Pietroburgo.

Più vicino a noi

David de Rueda ha trovato anche nel nostro bel paese un angolo sperduto ed enigmatico che rivaleggia con quelli dei paesi dell’Est.

STELLE GHIACCIATE (FROZEN STARS): Stazione radar abbandonata tra le montagne in Italia.

La città fantasma nucleare

Un luogo certamente inquietante è Pryp’jat’, città costruita dai sovietici per ospitare i lavorare di Cernobyl e poi evacuata in seguito al disastro avvenuto nella centrale nucleare.

Oggi è praticamente una città fantasma. Solo per la ricorrenza del primo maggio è concesso agli ex abitanti tornare a rivedere le loro case. Particolare curioso: dopo il crollo dell’URSS, Pryp’jat è diventata parte dell’Ucraina, mentre Cernobyl si trova al di là del confine, in territorio bielorusso.

IMPLOSIONE DEL TEMPO (TIME IMPLOSION): Stanza sconosciuta in un ex ospedale di Pryp’jat’, città fantasma dell’Ucraina.

ATTESA ETERNA (ETERNAL WAIT): Sala d’attesa dell’ospedale di Pryp’jat’.

UCCELLO SOLITARIO (LONE BIRD): Tetti di Pryp’jat’. Solitudine della città.

CAFFE’ PRIPYAT (PRIPYAT CAFE): Ex caffè di Pryp’jat’.

IL CREATORE (THE CREATOR): Si trova accanto al caffè Pryp’jat’. Qui c’è la vecchia stazione degli autobus.

POLVERE DI SOLE (SUN DUST): Il meraviglioso tramonto di Pryp’jat’ dal più alto palazzo di Fujiyama.

CADUTA NUCLEARE (NUCLEAR FALL): Interno della torre di raffreddamento di una centrale nucleare di Chernobyl che non fu mai completata.

Per approfondire

Una raccolta di immagini e storie di luoghi abbandonati provenienti da tutto il mondo in cui il tempo si è fermato.

Richard Happer descrive questi luoghi ricchi di mistero e di fascino, diventati ormai noti per essere desolati e in rovina, con uno stile intrigante e innovativo per tenere il lettore incollato alle pagine del libro.

Tutti i luoghi abbandonati del mondo contenuti in questa raccolta fotografica ricca di immagini suggestive e misteriose che vi farà rivivere forti emozioni. Disponibile in lingua inglese, il volume contiene descrizioni accurate sulla storia dei diversi luoghi e di come questi siano diventati un’attrazione turistica apprezzata da molti.

Bulgaria misteriosa

Anche la Bulgaria, un tempo parte dell’Impero Sovietico, è oggi piena di luoghi misteriosi che al visitatore evocano sensazioni stranianti. A patto di allontanarsi dai consueti itinerari turistici, si possono scovare costruzione create nel periodo comunista e poi abbandonate, che oggi sembrano set di film del terrore.

OLTRE IL TEMPO (BEYOND TIME): Centrale elettrica nei pressi di Budapest, Ungheria. Si narra che all’interno si possano richiamare i fantasmi.

L’UNICO (THE ONE): Interno della centrale elettrica abbandonata vicino a Budapest, Ungheria.

È un luogo impressionante, ricorda un film fantascientifico.

CAPSULA DEL TEMPO (THE CAPSULE): Cimitero dei treni a Budapest. Si trova nel cuore di un deposito ferroviario attivo.

IL SEGNALE (THE SIGNAL): Si trova sotto la sala congressi di Buzludzha. Il luogo è tutto ricoperto di ghiaccio.

L’ERA PERDUTA (THE LOST ERA): Monumento di Buzludzha in Bulgaria.

NON CADERE (DON’T FALL): Struttura nei paraggi di Sofia, in Bulgaria.

19.-NON-CADERE-338x225

Relitti aero-spaziali

Vedere il relitto di una nave suscita a volte sensazioni romantiche, ma imbattersi in quel che resta di aerei precipitati o di shuttle in disuso spinge verso un senso di inquietudine e sconcerto. Certe immagini sembrano evocare la fine di un sogno scientifico di poter conquistare i cieli e lo spazi, quasi a volerci ricordare la nostra piccolezza di fronte ad un mondo molto più grande di noi e che, in ultima analisi, ci offre più domande che risposte.

ANIME DELLA NOTTE (NIGHT SOULS): Relitto di un velivolo Douglas DC-3, dimenticato da tempo, che si trova nella costa meridionale dell’Islanda.

Da qui si può avvistare anche l’aurora boreale.

20.-ANIME-DELLA-NOTTE-338x225

PERSI NELLO SPAZIO (LOST IN SPACE): Due cimeli della corsa nello spazio, abbandonati in un magazzino del vasto deserto kazako.

21.-PERSI-NELLO-SPAZIO-338x225

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Cyclette Diadora Atlas
149 €
315 € -53 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora