Il ristorante "Pistacchio" ospiterà l'Associazione Italiana Lotta Neuroblastoma - Notizie.it
Il ristorante “Pistacchio” ospiterà l’Associazione Italiana Lotta Neuroblastoma
Noprofit

Il ristorante “Pistacchio” ospiterà l’Associazione Italiana Lotta Neuroblastoma

fedeSabato 7 dicembre l’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma — una Onlus attiva dal 1993 in collaborazione con l’ospedale Gaslini di Genova e i suoi preziosi ricercatori —, sarà ospite al ristorante“Pistacchio” di Corso Racconigi 18 (Torino), per una raccolta fondi destinata alla ricerca del neuroblastoma e dei tumori cerebrali pediatrici. Il locale, ormai celeberrimo non solo per le sue specialità siciliane, conosciute e apprezzate anche al di fuori della città, è da tempo attivo nel sociale poiché in alcune serate all’anno organizza eventi con importanti Onlus, devolvendo una parte dell’incasso alle stesse. Il proprietario si chiama Andrea Noli, ex volontario della Croce Rossa che oltre a essere un imprenditore è attivamente attento alle problematiche sociali rivolte a chi — come dice lui —: «E’ meno fortunato di altri»

“Giro Arancina”, così si chiama la serata filantropica dal sapore siculo che prenderà il via sabato alle 19.00, è l’ennesimo appuntamento organizzato in maniera del tutto spontanea, voluto fortemente da Andrea e dalla sua innata sensibilità verso chi combatte una lotta impari, confrontandosi quotidianamente con il dolore e la speranza.

Alla serata saranno presenti i volontari dell’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma con il loro tradizionale «banchetto», presentando l’associazione a chi non la conosce e spiegando gli scopi della ricerca svolti dall’importante Istituto Gaslini, attualmente tra i primi ospedali al mondo nel campo pediatrico.1460147_304617409676886_1662240408_n

Oltre al titolare Andrea e al suo importante invito, un particolare ringraziamento per la serata vada a tutti i clienti che parteciperanno, sensibilizzati da questo drammatico tema; a Donatella Rodella, Ispettore Capo della Polizia Municipale della città di Torino, per il suo importantissimo contributo; a Dana e Fabiana, due giovani ragazze che hanno scelto di darci una mano, preferendoci alla ben più rumorosa e trasgressiva discoteca; al presidente dell’associazione, signora Sara Costa e il direttore Dott. Filippo Leonardo, le menti umane della struttura e all’instancabile Federica Sivori: organizzatrice italiana delle raccolte fondi. Un ringraziamento di cuore anche a tutte le persone che sino ad ora hanno sostenuto l’associazione non solo economicamente ma anche con fiducia e rispetto, portando avanti questa complessa ricerca la quale ha già salvato moltissimi bambini.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche