Indonesia: morto uomo di 146 anni? La verità
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Indonesia: morto uomo di 146 anni? La verità
Lifestyle

Indonesia: morto uomo di 146 anni? La verità

uomo

Saparman Sodimejo, conosciuto anche con il nome di Mbah Gotho, è morto ieri, primo maggio 2017, nel suo villaggio del Giava Centrale. Stando ai dati riportati nei i suoi documenti, l’uomo era nato nel dicembre del 1870… Come è evidente, la cosa lo renderebbe la persona più vecchia in assoluto in tutto il mondo. Saparman era stato portato in ospedale il 12 aprile per le sue vacillanti condizioni di salute. Ma era voluto tornare a casa dopo sei giorni di ricovero.

Se la sua data di nascita risultasse vera, Mbah Gotho potrebbe essere considerato l’uomo più longevo della storia. Supererebbe così nel Guinness dei Primati anche la francese Jeanne Calment, che aveva 122 anni quando morì nel 1997. Pare che Saparman Sodimejo non riuscisse a ricordare la sua data di nascita, ma ha affermato con certezza di tenere a mente la data di costruzione di una fabbrica di zucchero costruita nel Sragen nel 1880.

Da questa informazione le autorità sono risalite dunque al 1870 come anni della nascita dell’uomo.

Da quando era tornato dall’ospedale, aveva mangiato solo qualche cucchiaio di porridge e bevuto molto poco”, ha riferito il nipote Suyanto alla Bbc. Egli ha inoltre spiegato che “prima di morire, ha voluto che noi, la sua famiglia, lo lasciassimo andare”. Intervistato lo scorso anno dalla Bbc, Mbah Gotho stesso aveva dichiarato che la pazienza era la chiave della sua longevità.

Uomo di 146 anni morto ieri

Gran fumatore da sempre e fino alla fine dei suoi giorni, l’uomo è sopravvissuto a quattro mogli, dieci fratelli e a tutti i suoi figli. Saparman è stato sepolto nel cimitero locale, in una tomba comprata parecchi anni fa. Sulla tomba è stata posta la pietra sulla quale era solito sedersi fuori dalla sua casa. Se fosse verificato in modo sicuro, la sua età renderebbe nonno Gotho il più vecchio del mondo ancora prima della francese Jeanne Calment.

Jeanne aveva 122 anni quando morì. Finora era lei a essere considerata la persona più longevo della storia con dati registrati.

Francese originaria di Arles, Jeanne Calment visse 122 anni e 164 giorni (più di 44.000 giorni, quindi). Con conferma dell’atto di nascita, tale longevità fu documentata in maniera accurata dagli studi scientifici sul suo caso. La verifica ebbe anche necessità di un dispiegamento di mezzi senza precedenti per un riscontro del genere. Jeanne condusse una vita molto attiva, tanto che iniziò a praticare la scherma a 85 anni. A 100 anni la donna andava ancora in bicicletta e inoltre fumò fino a 118 anni.

Ma quali certezze abbiamo che attestino in fatto che Saparman Sodimejo sia nato davvero 146 anni fa? Esiste una foto della sua carta d’identità, pubblicata sul sito di notizie indonesiano Libutan6. Sul documento risulta scritto che la data di nascita di Sodimejo è il 31 dicembre 1870. Il problema è che lo Stato dell’Indonesia ha iniziato a registrare le nascite dei propri cittadini solamente a partire dal 1900. Non si può pertanto escludere che ci siano stati errori sui dati dell’uomo e in generale prima di questa data.

Primati di longevità

Se si escludono i casi controversi di Shigechiyo Izumi e Carrie C. White, Jeanne pare finora essere stata la seconda persona al mondo a raggiungere i 115 anni di età documentata. È inoltre l’unica ad aver superato senza dubbio la soglia dei 120 anni.

Quando raggiunse i 120 anni e 237 giorni Jeanne divenne dunque la persona più longeva di tutti i tempi. A tale età eguagliò il precedente primato di Shigechiyo Izumi, superando il supercentenario giapponese. Sul record di Izumi vi sono peraltro numerosi dubbi. Di fatto potrebbero aver detenuto tale record anche altre due persone. Questo primato dovrà quindi essere rivisto e aggiornato?

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche