×

Julian Assange si sposerà in carcere con Stella Moris: via libera al matrimonio

Julian Assange si sposerà in carcere con Stella Moris: via libera al matrimonio dopo l'approvazione della domanda ai sensi di una legge del 1983

Julian Assange con Stella Moris

Il fondatore di WikiLeakes Julian Assange si sposerà in carcere con la compagna Stella Moris: il via libera al matrimonio è arrivato dal governo britannico e dalla direzione carceraria di Belmash, la “Guantanamo britannica” in cui il giornalista è rinchiuso per le attività di spionaggio che gli vengono contestate in una controversa vicenda internazionale

Julian Assange sposerà la sua Stella: il si del segretario britannico alla Giustizia 

A dare materialmente disco verde alle nozze dei due, oltre al direttore del carcere, il segretario alla giustizia del Regno Unito Dominic Raab. Assange e Moris avevano impugnato, nella loro richiesta, il Marriages Act del 1983 che permette ai detenuti di sposarsi anche in prigione. 

Modulo di domanda e spese a carico della coppia, ecco come Julian Assange sposerà Stella Moris

Come funziona? Si fa un’istanza e se il governo non ravvisa elementi ostativi di sicurezza le nozze si fanno ma non a carico del contribuenti, bensì dei richiedenti.

Spiega una nota: “La domanda del signor Assange è stata ricevuta, considerata ed elaborata come sempre dal direttore della prigione che ha fatto quello che avrebbe fatto per qualsiasi altro prigioniero”. 

Un amore nato in ambasciata, poi la decisione: Julian Assange sposerà in carcere a Belmash la sua compagna Stella

Julian e Stella si erano conosciuti ed innamorati durante i sei anni in cui Assange aveva vissuto presso l’ambasciata dell’Equador a Londra.

Lì il giornalista aveva chiesto asilo politico per sfuggire alla Svezia che per fare da apripista a Washington lo accusava di violenza carnale ed agli Usa che lo accusano di spionaggio per la diffusione dei documenti top secret sui crimini di guerra.

Contents.media
Ultima ora