> > La dura legge del derby: Calabria piange sconsolato in panchina

La dura legge del derby: Calabria piange sconsolato in panchina

Davide Calabria in lacrime dopo il derby

Davide Calabria piange sconsolato in panchina ma il tifosi della squadra vincitrice gli ricordano un episodio del 2020 di cui fu "protagonista"

La dura legge del derby: Davide Calabria piange sconsolato in panchina, il suo Milan è stato travolto nella stracittadina con i tifosi dell’Inter che gli ricordano il dito medio nel derby e gioiscono in quello della Supercoppa Italiana in Arabia Saudita nel quale i nerazzurri hanno stravinto 3-0.

Lezione amaramente memorabile per l’undici di Pioli e momento di gloria e goduria per i ragazzi di Inzaghi

Calabria piange sconsolato in panchina

Come spiegano i media si è trattato di una sconfitta “talmente amara per il Milan che ha fatto scoppiare in lacrime Davide Calabria”. E il capitano del Milan, fresco di infortunio ma rientrato, si era seduto in panchina dopo la sostituzione, poi ha avuto un “crash emotivo”. La sconfitta del Milan sta tutta nell’immagine della disperazione offerta da Calabria: il capitano è stata ripreso in lacrime ed in uno scatto “che fa molto male ai tifosi del Milan, ma non a quelli dell’Inter”, come spiega Fanpage.

Perché? Perché i nerazzurri avevano una “vendetta” da consumare, oltre che un derby da vincere. 

Quel “misterioso” dito medio del 2020

A distanza di tre anni per loro “giustizia è fatta”, da quel derby in campionato cioè datato ottobre 2020. IN quel match i rossoneri tornarono a vincere un derby in campionato. Ci pensò una doppietta di Zlatan Ibrahimovic intervallata dall’inutile rete di Lukaku. E quando l’arbitro fischiò la fine Davide Calabria, “parzialmente coperto dall’abbraccio dei suoi compagni durante i festeggiamenti”, mostrò il dito medio a qualcuno.

C’è chi sostiene che lo fece all’indirizzo dei tifosi dell’Inter e c’è oggi chi fra di loro sostiene che giustizia è fatta.