×

La Lombardia potrebbe passare in zona arancione

La regione Lombardia potrebbe passare presto in zona arancione: Fontana prepara l'appello al Cts.

Lombardia

La Lombardia potrebbe presto passare in zona arancione. Il governatore Attilio Fontana ha informato che chiederà l’appello al Cts. Incidenza, Rt e contagi sono in calo. Tuttavia le varianti fanno ancora pressione sugli ospedali. Ad ogni modo, l’aria che si respira nella regione del nord Italia risulta essere migliore rispetto a qualche tempo fa.

Una boccata d’ossigeno per gli abitanti dopo lunghi quattordici mesi all’insegna della criticità. Il governatore Fontana ha detto, tramite alcune dichiarazioni riportate dal Corriere della sera: “I numeri che stiamo valutando per mandarli alla cabina di regia di Roma vanno in questa direzione. Farò di tutto, chiederò che la Lombardia possa essere messa in zona arancione”.

Lombardia verso la zona arancione: la data

L’appuntamento previsto per allentare le restrizioni in Lombardia è il prossimo 9 aprile.

La data in cui la regione dovrebbe invece cambiare colore è invece il 12. Lo scorso 7 aprile, come di rito in questi casi, da Roma è giunta la bozza di calcoli da parte dell’Istituto Superiore di Sanità. In data 8 aprile i tecnici del Pirellone dovranno analizzare tali dati prima di prendere qualsiasi decisione. Intorno al 9, invece, si potrà comprendere se i numeri consentiranno effettivamente il passaggio della Lombardia in zona arancione.

Discesa costante

I commercianti lombardi attendono il passaggio della regione in zona arancione per poter uscire dall’attuale status di stagnazione in cui sono intrappolati per cause di forza maggiore. Il Cts vuole che l’incidenza dei casi sia al disotto dei duecentocinquanta. La Lombardia, dopo aver toccato il picco di trecentocinquanta contagiati, a causa di alcuni focolai in provincia di Brescia, ha iniziato una discesa lenta ma costante. Lo scorso 7 aprile i nuovi contagi hanno toccato quota 216.

Più passano i giorni più i dati si abbassano fortunatamente. A confermarlo l’ultimo bollettino con una percentuale di positivi pari al 5,4%. Si tratta del dato più basso dallo scorso 17 febbraio.

Contents.media
Ultima ora