×

La premier moldava Gavrilita ne è sicura: “Qualcuno vuole spingerci in guerra”

La premier moldava Natalia Gavrilita e le manovre di qualcuno per destabilizzare la rotta del paese: “Qualcuno vuole spingerci verso la guerra”

La premier moldava Natalia Gavrilita

In una bella intervista al Corriere della Sera la premier moldava Natalia Gavrilita ne è sicura: “Qualcuno vuole spingerci in guerra”. A suo parere le misteriose esplosioni nella vicina Transinstria e le manovre per attribuirle all’ex “madrepatria” farebbero parte di una sorta di piano per coinvolgere negli affari a margine del conflitto fra Kiev e Mosca un paese che vuole essere europeo ma non atlantico.

La Transnistria è praticamente sotto il controllo di Putin, che in questi giorni sta anche fomentando moti popolari anche in Moldavia con un suo rappresentante locale di fiducia. Tuttavia i media dell’Ucraina dicono che la Russia ha un piano per invadere la sua “enclave”.

“Qualcuno vuole spingerci in guerra”

Perché? Per aprire un fronte occidentale. E Gavrilita ha una sua idea: “Questi incidenti sono causati da parti interessate che mirano a destabilizzarci e a trascinarci in una guerra indesiderata.

Sono attacchi mascherati per creare panico e insicurezza”. Il presupposto ci sarebbe, con la direttrice dell’intelligence Usa Avril Haines che sostiene come Vladimir Putin abbia in animo di portare la guerra in Transnistria. E Gavrilita ha ribadito che Chisinau non ha il controllo effettivo sulla regione secessionista da tempo: “Da 30 anni è guidata dai separatisti sostenuti dalla Russia, e quindi non riusciamo a condurre un’indagine seria su quello che sta accadendo”.

Un paese che aspira all’Ue ma non alla Nato

Tutto questo però senza allarmismi eccessivi: “Non abbiamo ricevuto informazioni credibili su movimenti di truppe russe o ucraine sul nostro territorio. Sappiamo che esiste il rischio che questa guerra si intensifichi proprio qui da noi, ma per ora sembra un pericolo lontano”. Attenzione, in scacchiere geopolitico la Moldavia è neutrale e non ha intenzione di chiedere l’adesione alla Nato, però vorrebbe entrare nell’Unione Europea.

Contents.media
Ultima ora