×

La variante indiana è stata classificata come “preoccupante”

La variante indiana è stata classificata come “preoccupante”. La terza "forma" di quella che è già di fatto una mutazione potrebbe dare problemi

In Gb variante indiana sotto osservazione

La variante indiana è stata classificata come “preoccupante” in una delle sue tre versioni: l’annuncio, ribattuto dalle agenzie mondiali, è stato dato in queste ore in Gran Bretagna dalla Phe, l’organizzazione di sanità pubblica del Regno Unito. I media avevano già anticipato le notizia, che non è solo una mera classificazione, anche un po’ “scontata”  in mainstream, ma che prevede la collocazione di uno dei tre ceppi della variante indiana in casella Voc

La variante indiana è stata classificata come “preoccupante”. Cosa significa

Che significa? Lo aveva spiegato bene all’Ansa Gianguglielmo Zehender, ordinario di igiene all’Università Statale di Milano: “Ci sono tre versioni B.1.617.1, B.1.617.2 e B.1.617.3”. Il primo e l’ultimo di questi figli, delle varianti nella variante, sono al momento dei sorvegliati speciali perché portano una doppia mutazione, la E 484 Q, che è presente anche nelle varianti brasiliana e sudafricana, e la L 452 R, presente nella variante californiana.

Il problema è che ancora non sappiamo cosa succede quando queste due mutazioni sono presenti in contemporanea sullo stesso virus”. 

La variante indiana è stata classificata come “preoccupante”: inquietante salto di qualità

E la Gran Bretagna ha passato quella terza “variante della variante” nella categoria di quelle che danno preoccupazione; prima era in quelle della classe da tenere sotto indagine (Vui). Nel Regno Unito infatti i casi di B.1.617.2 sono cresciuti da 202 a 520 nel corso di una sola settimana, quella scorsa.

E di essi almeno la metà era collegata a viaggiatori in arrivo o persone in contatto con loro. 

La variante indiana è stata classificata come “preoccupante”, ma non ci sono prove che sia più grave

Al momento, sottolineano le autorità sanitarie, non vi sono prove che la variante, manifestatasi anche in Italia, causi una forma più grave di covid-19 o sia più resistente ai vaccini. In buona sostanza, a fare una metafora “noir”, questo sotto ceppo è stato “promosso” da sorvegliato speciale a potenziale criminale, ma che abbia commesso crimini o che sia capace di commetterli non è ancora certo. Tuttavia sono in corso precisi test per valutare il comportamento della variante. Al momento la campagna vaccinale eil suo incremento su scala mondiale paiono gli unici metodi di rapida profilassi per contrastare l’ennesimo, possibile pericolo.

Contents.media
Ultima ora