×

Lamorgese su migranti e variante Omicron: “Non provengono da paesi a rischio”

Lamorgese su migranti e variante Omicron: “Non provengono da paesi a rischio e tra l'altro quando giungono qui da noi li vacciniamo, è un problema generale”

Luciana Lamorgese

Luciana Lamorgese su migranti e variante Omicron cassa subito le inquietudini che potrebbero assalire qualcuno: “I migranti non provengono da paesi a rischio”. Dal palco della della Festa dell’ottimismo che evidentemente l’ha influenzata, festa de Il Foglio a Firenze la titolare del Viminale smorza sul nascere le congetture/polemiche che la tirano ancora una volta in ballo, specie adesso che alle rotte dei migranti potrebbe essere sovrapposta una delle potenziali direttrici geografiche dei nuovi contagi.

Luciana Lamorgese “si sbilancia” su migranti e geografia della variante Omicron

Ha detto la Lamorgese: “Abbiamo visto quali sono i Paesi chiusi ai voli, non mi sembra che ci siano Paesi presenti nella lista di quelli da cui provengono i migranti”. E ancora: “Tra l’altro quando giungono qui noi li vacciniamo. È un problema generale”. Poi la ministra ha fatto appello al senso di responsabilità di cittadini e categorie specifiche: “Anche questa ondata passerà, è il momento della responsabilità.

Tocca a noi fare i controlli, ne dobbiamo fare di più, ma tocca anche ai gestori di locali, palestre, piscine”.

La ministra dell’Interno Lamorgese su migranti e variante Omicron: “Viene dall’Africa meridionale”

E sulla variante Omicron la Lamorgese, che riceverà la dose booster il 3 dicembre, aveva già detto la sua nelle ore precedenti la kermesse fiorentina, ribadendo che “la variante Omicron proviene da paesi diversi della parte meridionale dell’Africa, presenta diverse mutazioni e in tempi brevi si comprenderà se questa variante ha una maggiore contagiosità”.

Non solo migranti e variante Omicron, Lamorgese si prepara all’entrata in vigore del Super Green Pass

E ancora: “Al momento sembra che i vaccini mantengano la forza che hanno avuto fin qui ma è ancora più importante fare la terza dose quanto prima”. Giusto oggi, 29 novembre, la ministra incontrerà prefetti e vertici di forze dell’ordine per predisporre i piani di controllo in vista dell’entrata in vigore del Super Green Pass.

Contents.media
Ultima ora