×

Latte di riso: valori nutrizionali e benefici

Condividi su Facebook
latte di riso

I latti vegetali sono sempre più consumati sia per allergie e intolleranze, sia per scelta.Il latte di riso è uno di questi: valori nutrizionali e benefici.

Il latte di riso, così come quello di soia e di mandorle, fa parte dei cosiddetti latti vegetali. Queste bevande sono ormai molto in voga e sono diventati un’alternativa concreta al più comune latte vaccino. I motivi sono vari. L’intolleranza al lattosio è ormai molto diffusa e queste bevande di origine vegetale sono una valida alternativa a chi non vuole rinunciare al latte. Non solo, anche vegetariani e vegani ne fanno un discreto uso perché non contengono proteine animali. Nello specifico il latte di riso si ottiene dalla macerazione del riso. In realtà non bigotta pensare che questi latti vegetali siano un alimento innocuo e salutare. Il latte di soia e di mandorle possono sviluppare allergie in soggetti predisposti, quindi bisogna stare all’erta. In realtà il latte di riso è il più innocuo dal punto di vista delle allergie, ma per le proprietà nutrizionali bisogna fare alcune precisazioni.

Valori nutrizionali e benefici del latte di riso

Partiamo dai benefici. Come già detto. il latte di riso è indicato per chi è intollerante al lattosio o segue diete vegani e vegetariane. Contenendo molti zuccheri semplici, questa bevanda è particolarmente adatta agli sportivi o a chi vuole mentirei in forma. Questo perché gli zuccheri semplici sono di facile assorbimento e si bruciano con velocità. Chi ha problemi di digestione, stitichezza o irritazione al colon, troverà nel latte di riso un valido alleato. Ma i benefici non finiscono qui. Chi ha problemi cardiovascolari potrà bere tranquillamente latte di riso, dato che non contiene colesterolo. Se si è allergici a frutta secca e soia, questa è la bevanda che fa per voi. Rinunciare al latte di mandorla e di soia non implica anche fare a meno di quello di riso. Bisogna però precisare che tutti i latti vegetali, per somigliare al latte vaccino dal punto di vista nutrizionale, devono essere integrati con alcuni nutrienti che a loro mancano.

Come calcio, vitamine D e B12 e olio di girasole nel latte di riso.

Se si confrontano 100 ml di latte vaccino intero con altrettanti di latte di riso ecco cosa cambia nei valori nutrizionali. Il latte di riso ha 70 calorie mentre il latte intero ne ha 63. Qui stiamo parlando di zuccheri semplici, che si bruciano facilmente. Nel latte di riso ci sono pochissime proteine, e grassi – sia insaturi che monoinsaturi. Maggiori sono i polinsaturi. Il colesterolo è pari a zero a differenza del latte vaccino. Nonostante questo, come già accennato, i latti vegetali devono essere integrati con nutrienti che non contengono, come alcune vitamine. Per questo motivo il loro uso frequente ed esclusivo è sconsigliato alle donne in gravidanza e ai bambini perché potrebbe causare gravi carenza nutrizionali. Anche per i diabetici ne è sconsigliato il consumo, data l’elevata quantità di zuccheri semplici contenuti in queste bevande.

In ogni caso il sapore gradevole e la leggerezza del latte di riso lo rendono comunque un’alternativa al latte vaccino.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.