Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Lerici: due morti carbonizzati in auto. I vigili e i carabinieri in azione
Cronaca

Lerici: due morti carbonizzati in auto. I vigili e i carabinieri in azione

Lerici

A Lerici, in provincia di La Spezia, sono stati ritrovati due corpi completamente carbonizzati all'interno di un'autovettura

A Lerici, in provincia di La Spezia, sono stati ritrovati due corpi completamente carbonizzati all’interno di un’autovettura, una Fiat 500. In particolar modo, i due corpi sono stati trovati nei pressi di una darsena a Senato. Ancora del tutto ignota la dinamica di quello che è avvenuto. Come è ancora ignota l‘identità delle due persone che sono state ritrovate morte all’interno dell’auto.

Trovati corpi carbonizzati a Lerici

I corpi di due due persone sono stati ritrovati all’interno di un’autovettura, una Fiat 500. In particolar modo, il ritrovamento è avvenuto nei pressi di una darsena a Senato, nel comune di Lerici in provincia di La Spezia.

Ancora del tutto ignota la dinamica di quello che è avvenuto. Come è ancora ignota l’identità delle due persone ritrovate. Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco per spegnere le fiamme che avevano completamente avvolto l’auto.

Una volta spento il fuoco e constatata la presenza dei due corpi, i vigili del fuoco hanno immediatamente allertato i carabinieri, transennando l’area in cui è avvenuto l’incendio.

I due corpi sono stati ritrovati al posto di guida e in quello di fianco, quello riservato al passeggero. Ignoto anche il sesso delle due vittime, con i corpi resi irriconoscibili a causa delle fiamme. Sul posto, in ogni caso, sono intervenuti anche il medico legale e pure la Scientifica per tutti i rilievi del caso.

Nel frattempo, gli investigatori stanno cercando di risalire al proprietario del veicolo in cui è avvenuto il ritrovamento attraverso il numero del telaio della vettura, che a causa del rogo è andata completamente distrutta. Nessuna ipotesi è ancora stata avanzata dagli inquirenti, tanto che non si esclude che si possa trattare di un atto doloso.

Ignota la dinamica

Come già descritto in precedenza, è ancora del tutto ignota la dinamica di quello che è realmente accaduto. Quel che è certo è che a dare l’allarme, intorno alle 13.30, è stato un residente della zona che passeggiando ha visto l’auto bruciata.

Sul posto, come accennato in precedenza, sono intervenuti subito i vigili del fuoco per spegnere le fiamme.

I quali, dopo che si sono accorti della presenza dei due corpi, di cui non si conosce nè identità nè sesso, hanno subito avvertito i carabinieri. Inoltre, sul luogo è intervenuta anche la Scientifica (insieme al sostituto procuratore di La Spezia, Luca Monteverde) per effettuare tutti i rilievi del caso e anche il medico legale.

Da quanto si è appreso, l’auto è stata ritrovata in un canneto poco distante da una strada sterrata che dalla provinciale per Ameglia porta proprio alla darsena. I carabinieri stanno cercando di indagare sulla dinamica di quello che è realmente successo. Anche se non hanno escluso alcuna ipotesi, gli investigatori stanno cercando di risalire ai proprietari dell’auto in cui sono stati ritrovati i due corpi completamente carbonizzati attraverso il numero di telaio. Una volta scoperto il proprietario della vettura allora ci potrebbero essere degli aggiornamenti sul caso.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche