Kim Kardashian: avrebbe ritoccato le foto della figlia | Notizie.it
Kim Kardashian: avrebbe ritoccato le foto della figlia
Lifestyle

Kim Kardashian: avrebbe ritoccato le foto della figlia

kim kardashian

Kim Kardashian è stata accusata di aver ritoccato le foto della figlia per farla apparire più magra. Il web si è scagliato contro la star americana.

La star americana Kim Kardashian è stata accusata di aver ritoccato alcuni scatti della figlia di 5 anni, rendendola più magra. Ad evidenziare la modifica è stato un profilo Instagram che ha comparato la foto scattata dai paparazzi con quella pubblicata dalla Kardashian. Tra le due foto si nota una differenza sulla pancia della piccola.

Ritocca la foto della figlia

Già in passato, Kim Kardashian era stata accusata di aver abusato di photoshop per migliorare alcuni scatti che la ritraevano. Non le era mai capitato però di essere accusata di ritocchini sulle foto della figlia di 5 anni. Diversi utenti si sono scagliati contro la popolare star dei reality americani. Lei stessa si è difesa dicendo che si tratta di una montatura da parte di un sito di fan.

Lo scatto incriminato è una foto di famiglia che ritrae la Kardashian in compagnia dei due figli. A notare il presunto ritocco è stata una pagina Instagram. L’account ha messo a confronto la foto scattata dai paparazzi con il post pubblicato dalla Kardashian.

In quest’ultimo sembra che la pancia della piccola
North sia stata appiattita.

Non sarebbe opera sua

Come riportato dal Daily Mail, la Kardashian avrebbe ripostato la foto direttamente da un altro account, pertanto le modifiche potrebbero non essere opera sua. La foto sarebbe stata presa da una pagina gestita da suoi fan. Se tutto ciò fosse vero, la Kardashian non avrebbe alterato il corpo della figlia.

Gli utenti social sembrano comunque dare poca fiducia alla star. Molti hanno dichiarato che “i bambini in carne sono più carini”, altri ancora non riescono a “credere al fatto che abbia photoshoppato la pancia della figlia”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche