×

Gerry Scotti e il divorzio, il conduttore svela tutta la verità

A distanza di anni Gerry Scotti torna a parlare della sofferenza per il divorzio con Patrizia Grosso.

Gerry Scotti

Gerry Scotti è senz’ombra di dubbio uno dei conduttori televisivi più apprezzati e seguiti della televisione nostrana. Abituati a vederlo sempre felice e sorridente, in realtà anche Gerry Scotti ha avuto dei momenti difficili da superare e tra questi si annovera indubbiamente il divorzio con l’ex moglie Patrizia Grosso.

Gerry Scotti e la sofferenza per il divorzio

Nel corso di un’intervista Gerry Scotti si è raccontato a tutto tondo, parlando del suo lavoro, dei progetti futuri e anche del divorzio con Patrizia Grosso. Parole cariche d’affetto, quelle del conduttore nei confronti dell’ormai ex moglie, che mostrano come sia possibile restare in buoni rapporti anche dopo la fine di una relazione.

Sono stati assieme per ben 18 anni e nel 1991 sono convolati a nozze, proprio per questo motivo non bisogna stupirsi se Gerry Scotti inserisce Patrizia Grosso nella lista delle 5 donne più importanti della sua vita.

Dalla loro relazione è nato il figlio Edoardo e nonostante il grande affetto la coppia ha deciso di separarsi nel 2002, per poi firmare il divorzio nel 2009.

Un momento difficile nella vita del noto conduttore Mediaset, che si è assunto tutta la responsabilità del divorzio. In base a quanto si evince dalle sue parole, infatti, sembra che fosse troppo preso dalla carriera, finendo per avere poco tempo libero e portando quindi la moglie a sentirsi trascurata. Nonostante la coppia apparisse sempre felice e sorridente, infatti, le cose non andavano più bene da un po’ di tempo e sembra che nel 2002 Patrizia Grosso abbia confessato a Gerry Scotti di essersi innamorata di un’altra persona.

Una decisione sofferta, quella presa all’epoca dalla coppia, e in effetti non poteva che essere altrimenti.

Il divorzio, infatti, è un momento difficile per tutti coloro che si trovano ad affrontare questa situazione e lo stesso Gerry Scotti ha dichiarato: “Quando ho capito che si era rotto un vaso che non si sarebbe più aggiustato ne ho sofferto molto. Non mi sono mai vergognato di niente, ma quando mi sono separato per poi arrivare al divorzio mi vergognavo di aver finito la storia della mia famiglia. Ho dovuto fare le valigie e uscire da casa mia, il posto dove era nato e viveva mio figlio!“.

Leggi anche