×

Antonella Clerici sotto choc: la corsa in ospedale per Maelle

Condividi su Facebook

Antonella Clerici ha dovuto portare la figlia Maelle in ospedale per una visita urgente, ma i fan le si sono rivoltati contro: ecco perché

antonella clerici
antonella clerici

Poche ore fa Antonella Clerici si è trovata nella necessità di dover correre in ospedale per portarvi sua figlia Maelle. La piccola ha infatti accusato un problema di salute che ha richiesto una visita urgente, ma la stessa conduttrice è stata sommersa dalle critiche a seguito di una foto postata sui social.

Nel dettaglio, l’ex padrona di casa de La prova del cuoco ha condiviso un’immagine nelle vicinanze del ponte di Genova, suscitando molte polemiche e parecchia indignazione. Dopo una serie di insulti, Antonella ha quindi deciso di replicare a tutti spiegando il vero motivo del suo spostamento extraregionale.

Visualizza questo post su Instagram

Passando… ponte di genova❤️ #nuovopontedigenova

Un post condiviso da Antonella Clerici (@antoclerici) in data: 7 Mag 2020 alle ore 6:51 PDT

Antonella Clerici: la replica social

Lo scatto vede nello specifico uno scorcio del nuovo ponte di Genova tristemente noto per via del tremendo crollo dello scorso anno. La struttura, da poco inaugurata, è tuttora in corso di perfezionamento. Inoltre, considerata l’emergenza Coronavirus, nessuno può muoversi da casa per recarsi in altre regioni. Antonella Clerici ha però precisato che il suo spostamento è stato dettato da una motivazione ben più che urgente. La professionista è infatti dovuta correre all’Ospedale Gaslini di Genova con la figlia Maelle, per via di un problema molto serio riguardante gli occhi dell’adolescente.

Per fortuna tutto si è poi risolto nel migliore dei modi, come confermato dalla stessa Clerici sui social. Dopo tanta paura e preoccupazione, la presentatrice è infatti tornata con la figlia ad Arquata Scrivia nella sua bella campagna, rassicurando fan e famigliari.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media