×

Fabrizio Corona, festa in casa con amici mentre è ai domiciliari

Condividi su Facebook

Fabrizio Corona ha organizzato una festa mentre è ai domiciliari.

Fabrizio Corona non finisce di far parlare di se. Nelle ultime ore, tutti i siti e le testate giornalistiche hanno ripreso una notizia che lo vede protagonista. La scorsa morte, sabato 11 luglio 2020, mentre era agli arresti domiciliari, ha organizzato una festa con alcuni amici.

Una nuova bravata per l’ex re dei paparazzi. La segnalazione è partita dai vicini di casa di Fabrizio. Questi, sapendo che Corona doveva restare presso la sua abitazione per il provvedimento del giudice, non capivano da cosa potesse provenire il forte baccano. Intorno all’ 1 e mezza di notte, il vicino di casa ha chiamato la polizia che si è immediatamente precipitata. Nella zona Città Studi a Milano, era in un corso una vera e propria festa a base di musica a forte volume.

Festa in casa di Fabrizio Corona

Quando i carabinieri sono arrivati, nell’appartamento la musica era stata spenta. La festa, dunque, era finita da poco. In casa, però, Fabrizio Corona non era da solo. Con lui, i carabinieri, hanno trovato due ragazzi di 22 e 29 anni. Non solo. Ospiti erano anche tre ragazze molto giovani, con età compresa tra i 20 e i 23 anni. Il vicino di casa ha dichiarato al Radiomobile che le feste in casa di Corona si ripetono quasi ogni fine settimana.

Da oggi è iniziata un’indagine giudiziaria. Bisognerà capire se, tra i divieti imposti all’ex marito di Nina Moric, ci fosse anche quello di ospitare degli amici presso la sua abitazione. Il legale di Corona, Ivano Chiesa, ha rilasciato delle dichiarazioni sulla questione. “Non ha la prescrizione di divieto di incontro con alcuna persona tranne che con pregiudicati, e le persone presenti erano tutte incensurate”.

Corona e il suo personal trainer multati

L’avvocato di Corona si dice infastidito dalle vicenda e che questa volta, a differenza delle altre, il suo assistito non ha niente da recriminarsi. “Ma dove è il problema?. Quando ha violato le regole sul Covid ha chiesto scusa, ma ora non esiste. Non c’erano schiamazzi ed è arrivata addirittura una intera pattuglia”. Così ha concluso. Bisogna ricordare, infatti, che già lo scorso aprile, Corona era stato diffidato dal tribunale.

Lui aveva visto il suo personal trainer nonostante ciò fosse vietato dalle norme anti covid. Il ragazzo, Nathan, è stato multato.

Antonio Maione, 21 anni, studia Giurisprudenza all'Università Federico II. Appassionato di giornalismo e televisione, si interessa al gossip e alla cronaca rosa, con uno sguardo all'attualità nazionale e internazionale. Collabora con Blasting News.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonio Maione

Antonio Maione, 21 anni, studia Giurisprudenza all'Università Federico II. Appassionato di giornalismo e televisione, si interessa al gossip e alla cronaca rosa, con uno sguardo all'attualità nazionale e internazionale. Collabora con Blasting News.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.