Linkin park: in uscita album live dedicato a Chester
Linkin park: in uscita album live dedicato a Chester
Musicisti

Linkin park: in uscita album live dedicato a Chester

linkin park
linkin park

Ecco tutti i dettagli sull'ultima album in uscita dei Linkin Park, dedicato a Chester Bennington

Per onorare Chester Bennington, cantante dei Linkin Park morto suicida il 20 luglio scorso, i restanti membri della band (Mike Shinoda, Brad Delson, Dave ‘Phoenix’ Farrell, Rob Bourdon e Joe Hahn), hanno deciso di pubblicare l’album ‘One More Light Live’, in uscita il 15 dicembre. Un omaggio alla gentile voce di questo talentuoso cantante, il cui ultimo tour è stato proprio interrotto l’estate scorsa a causa della morte dell’artista. Un dramma che ha spezzato il cuore ai milioni di fan in tutto il mondo: la band, fin dall’inizio della nascita nel 1996, ha venduto ben 70 milioni di dischi.

Linkin Park

Joe, Dave, Rob, Mike & Brad raccontano di voler dedicare quest’album al fratello Chester, che nell’ultimo disco ha veramente lasciato una parte della propria anima. In “One More Light”, album pubblicato due mesi prima del dramma, il cantante ha saputo dar prova di quanto la sua voce potesse raggiungere una potenza fuori dal comune.

E le ultime performance dal vivo hanno incantato il pubblico come mai prima d’ora era successo. Lo stesso Chester, riferiscono i compagni, riteneva fosse il miglior tour di sempre.

Un momento magico, quello vissuto sul palco. I sei membri della band hanno veramente condiviso parte di se stessi in questi anni. Ricordano Chester come una persona molto ironica e scherzosa che, prima di ogni esibizione, si inventava giochi di parole sul nome della città dove la band si esibiva. Una sorta di rituale alchemico, per far rivivere il sogno del gruppo in tutta la sua potenza. E per far capire al pubblico quanto fosse sincera la gratitudine nei confronti di chi, in questi anni, li ha sempre sostenuti.

Linkin park one more light

Ed è proprio questo lo spirito con cui la band vuole ora trasmettere al pubblico quanto è rimasto di Chester.“One More Night Live” è un modo per far rivivere, tramite quelle note così pure e limpide, il sogno che Chester ha saputo portare coraggiosamente avanti fino alla fine.

L’album live contiene brani come ‘Burn It Down’, ‘Battle Symphony’, ‘New Divide’, ‘Invisible’, ‘Nobody Can Save Me’, ‘Crawling’, ‘Leave Out All the Rest’, ‘Good Goodbye feat. Stormzy’, ‘What I’ve Done’, ‘In the End’, ‘Sharp Edges’, ‘One more light’, ‘Numb’, ‘Heavy’ e ‘Bleed It Out’ e la tracklist si apre con ‘Talking to Myself’.

Il pezzo che più di tutti, però, rimarrà nella memoria dei fan della band è la title-track “One More Light”, che anche a distanza di mesi non smette di essere intonato con profonda riconoscenza e gratitudine nei confronti del frontman. Il brano era nato in ricordo della scomparsa di un’amica dell’etichetta discografica, morta a causa di un tumore. Chester aveva messo tutto se stesso per cantarlo. E ora, ironia della sorte, è proprio a lui che la band e i fan dedicano quella canzone. Una sorta di inno che riunisce le voci di quanti vogliono ringraziare Chester, e che supporta chi, come la moglie Talinda e i figli, è stati dilaniato da un dolore difficile da sopportare.

Chester Bennington

Ed è così che Mike Shinoda, membro della band, vuole ricordare il cantate: “Era un ragazzo così felice, era davvero divertente, era sempre positivo, divertente, pieno di energia.

Ed è questo che vogliamo fare con l’ultimo album. Non smettere di celebrare la vita”. Perchè “One More Light è il racconto di una speranza. Di un “altra luce ancora” che illuminerà Chester anche se non lo rivedremo più sul palco.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche