×

Littamè è una finalista di Sanremo Giovani 2021: “Sono felice, darò il meglio di me stessa”

Alla vigilia di Sanremo Giovani 2021, in onda su Rai 1 mercoledì 15 dicembre, Littamè si è raccontata in esclusiva e ha svelato i suoi sogni.

Littamè Sanremo Giovani

Littamè è allegria, gentilezza, semplicità e determinazione. Una ragazza giovane, autentica, con voglia di fare e farsi conoscere. Con le sue parole propone uno sfogo rivolto a chi giudica troppo, senza sapere e senza pensare. Con il suo talento, si è aggiudicata un posto tra i 12 finalisti di Sanremo Giovani 2021 con il suo singolo “Cazzo avete da guardare”.

È lei una dei 4 artisti selezionati da “Area Sanremo” per la serata finale che si terrà il 15 dicembre in diretta su Rai1. Littamè sarà in gara proprio con questo brano per aggiudicarsi uno dei 2 posti tra i “Big” del 72° Festival di Sanremo.

Con un linguaggio attuale e adatto alle nuove generazioni, “Cazzo avete da guardare” è un brano incisivo e pungente, in cui Littamè canta con energia un inno alla libertà di essere sé stessi, scrollandosi di dosso giudizi e preconcetti.

Un messaggio forte, che invita a non avere paura di mostrare anche le proprie fragilità al mondo esterno, perché ognuno è bello nella sua unicità tanto rara quanto preziosa.

Littamè presenta il singolo in gara a Sanremo Giovani, “Cazzo avete da guardare”

“Cazzo avete da guardare” è un brano dal sound pop con venature elettroniche scritto dalla stessa Littamè insieme a Stefano Paviani e Laguna, che ne hanno curato anche la produzione.

Attraverso la canzone, l’artista racconta il suo mondo, tra la quotidianità e le insicurezze di una giovane donna che si affaccia su un futuro tutto da costruire.

Parlando del suo progetto, Littamè ha spiegato:Ho raccontato un’esperienza mia e di altre persone che mi stanno accanto, vittime di giudizi e insulti. La canzone nasce come uno sfogo personale, sottolineando che non bisogna giudicare gli altri perché questo può ferire. Senza mai mancare di rispetto, ognuno ha il diritto di vivere liberamente, come si sente di vivere”.

La vita è unica e preziosa, va goduta appieno e “non avere timore di sentirsi sbagliati”.

Littamè Sanremo Giovani

Il giudizio altrui pesa e a volte fa male. Spesso è difficile mostrarsi con sincerità, evitando di nascondere paure, fragilità e insicurezze. Quanto fatica Angelica nella vita di tutti i giorni? Come svincolarsi dai pregiudizi? Per combattere i giudizi altrui è importante parlare. Prima di criticare gli altri, bisogna chiedersi perché fa o pensa certe cose. Per non cadere nel giudizio, credo che ognuno abbia qualcosa di sé che non mostra o che gli altri non sanno e bisogna rispettarlo”, ha commentato l’artista.

Incontenibile l’emozione per la sua partecipazione a Sanremo Giovani: Provo un mix di sensazioni, tra felicità, paura e tantissima adrenalina. Spero di dare il massimo e comunicare tutto ciò che voglio dire. Spero che la mia performance vada bene, ma che vinca che la canzone migliore”.

Littamè Sanremo Giovani

Littamè, dalla passione per la musica a Sanremo Giovani

Angelica Littamè è nata nel 1996 a Monselice (PD) e fin da piccola si avvicina al mondo della musica, ascoltando grandi artisti pop internazionali e nazionali come Coldplay, Rihanna, Elisa e Negramaro. A 16 anni ha iniziato a prendere lezioni di canto e da quel momento si esibisce in serate ed eventi della sua zona. Laureata in Storia e Tutela dei Beni Culturali, alla passione per la musica affianca anche quella per la pallavolo, giocando a livello agonistico nel Conselve. Nel 2020 sente l’esigenza di raccontare la sua vita e le sue emozioni in musica: così ha cominciato a scrivere le proprie canzoni. A giugno 2021 si aggiudica un posto tra i primi 6 artisti al “Fatti Sentire”, Festival della musica emergente italiana in onda su Rai2.

Laureata, amante della pallavolo e naturalmente appassionatissima di musica, fin da quando era solo una bambina. 25 anni e una vita normale, della quale può essere veramente orgogliosa. Ma quali sono i suoi prossimi progetti e come immagina il suo futuro?

Non c’è niente di meglio di sognare a occhi aperti e, a tal proposito, Littamè ha commentato:Vedo il mio futuro all’insegna della musica. Tuttavia, viviamo in un mondo tanto incerto e imprevedibile. Immagino un futuro che vede me sopra un palco, con tanta gente che mi ascolta e canta con me. Ma non manca il piano B, quello che tutti raccomandano di avere: vorrei un futuro sempre all’insegna dell’arte, vivendo di mostre e potendo così esprimere la mia creatività. Vivere nell’ambiente artistico è davvero il mio sogno, ma continuo a tenere i piedi per terra.

Contents.media
Ultima ora