Loftus Hall, la villa maledetta dove apparse il diavolo
Loftus Hall, la villa maledetta dove apparse il diavolo
Lifestyle

Loftus Hall, la villa maledetta dove apparse il diavolo

loftus hall

Loftus Hall, in passato conosciuta come Redmond Hall, è una casa ricca di misteri spaventosi.

Loftus Hall, in passato conosciuta come Redmond Hall, è una casa a dir poco mastodontica che è nata dalle ceneri di un castello. Il castello originale fu costruito nel 1170 da Reymond Le Gros che grazie alle sue conquiste ottenne alcuni terreni, tra cui appunto quello in cui fu costruito il castello. La dimora si trova esattamente sulla penisona di Hook in Irlanda e si affaccia splendidamente sul mare. Nel 1350 la famiglia Redmond si appropriò delle terre e rimpiazzò il castello con una tenuta che fu nominata Redmond Hall. Durante questi anni la peste nera stava letteralmente dilaniando la vita di migliaia di persone ma la famiglia Redmond, grazie all’abitazione, restò al sicuro. Lì rimasero fino al 1650 circa, momento in cui la proprietà passò ai Loftus.

Loftus Hall, la storia

Questa magnifica dimora abbandonata ha una storia piuttosto ricca e controversa che inizia nel 1642 momento in cui la casa fu attaccata dai soldati inglesi. Dato che la tenuta era praticamente affacciata al mare era molto visibile da parte della flotta inglese.

Fortunatamente un gruppo di soldati irlandesi, capitanati dal Capitano Rossiter e il Maggiore James Butler, riuscì ad allontanare gli inglesi. Il proprietario della dimora era noto per la sua solidarietà dimostrata ai ribelli. Quella che allora era ancora la Redmond’s Hall, il cui proprierario era Alexander Redmond, era anche conosciuta come base di appoggio per i ribelli nella quale potevano rinfocillarsi e ricevere assistenza.

Fu teatro di numerosi scontri tra irlandesi ed inglesi grazie alla sua posizione particolarmente strategica sulla penisola. Nonostante i molti attacchi subiti i proprietari riuscirono con successo a difendere la reggia che continua a vivere ancora oggi. Dopo che il proprietario della famiglia Redmond morì nel ’50 i restanti componenti della famiglia vennero sfrattati e la dimora venne occupata dalla famiglia Loftus. Ironia della sorte i Redmond si spostarono nel castello di Fethard, una vecchia proprierà dei Loftus.

loftus hall

Loftus Hall, il mistero

Questa dimora ebbe una vita ricca di eventi e partecipò a numerose vicende delle famiglie che vi abitarono e dei fatti storici che si susseguirono in quel periodo. Ad un certo punto però accadde qualcosa di piuttosto insolito che rimase, più di ogni altra vicenda, impressa nella storia.

Nel 1766 accadde qualcosa di davvero inquietante, qualcosa che segnò per sempre l’identità e il destino di questa casa. In quel fatidico anno la famiglia Loftus si trovò in viaggio per alcuni affari e nella dimora rimasero i coniugi Totthenam insieme alla figlia Anne. Questi si presero cura della casa con attenzione finchè durante una terribile tempesta una nave si infranse sulle scogliere della penisola di Hook. Questa ovviamente non era molto lontana dal palazzo di conseguenza colui che si salvò dall’incidente raggiunse la casa e domandò di ricevere aiuto.

La leggenda del naufrago

Data la precedente fama di dimora aiutante dei ribelli, la famiglia presente non poteva rifiutare di aiutare un povero naufrago. L’uomo che chiese aiuto diventò così un ospite della Loftus Hall. Si racconta che la giovane ragazza, Anne, da subito strinse un rapporto speciale con l’ospite. Entrarono in confidenza e insieme a tutta la famiglia passarono un bel soggiorno finchè una notte, mentre la famiglia Totthenam e l’uomo misterioso si trovavano intorno al tavolo da gioco, Anne si chinò a raccogliere una carta caduta a terra. A quel punto davanti ai suoi occhi si racconta che vide qualcosa di davvero inquietante. L’uomo sconosciuto possedeva un piede caprino.

Anne, spaventata, non potè che dire al giovane uomo attraente: “Hai un piede caprino”. A quel punto, la figura misteriosa scomparve improvvisamente attraverso il tetto lasciando dietro si sè un buco nel soffitto. Di lì a poco Anne si ammalò gravemente di mente. Si racconta che la povera ragazza da quell’episodio cominciò a rifiutare il cibo e le bevande. Preferì rimanere rinchiusa, fino alla sua morte, in una delle tante stanze della dimora, la stanza degli arazzi. La sua preferita. Dalla finestra di questa stanza il suo sguardo, ogni giorno, raggiungeva il mare nella speranza che quell’uomo tanto attraente quanto strano tornasse indietro.

Anne e la sua morte

Invano la giovane donna ammalata attese quel misterioso essere. La tristezza che regnava dentro di lei la ridusse in una posizione alquanto insolita. Restò per molto tempo con il mento sopra le ginocchia, rannicchiata. In quella stessa posizione ella morì nel 1675. La famiglia tentò inutilmente di raddrizzare il corpo della fanciulla che ormai si era atrofizzato. Fu dunque seppellita in quel modo e così la sua agonia finì. Dopo la morte della ragazza cominciarono ad avvenire strane apparizioni e rumori. Questi fecero ben presto scappare i proprietari dalla tenuta. Non prima di tentare di esorcizzarla.

Loftus Hall oggi

Nei tempi moderni la casa passò di proprietà in proprietà, si pensa addirittura che fu acquistata dal front man degli U2, Bono. Ma di questo non vi è certezza. Attualmente la casa è di proprierà della famiglia Quigley che però non la abitano. E’ stata infatti trasformata in un’attrazione turistica e in un set cinematografico del film “The Lodgers“.

loftus hall

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Huawei P10 Lite 32GB 4GB Ram Black - Nero
209 €
Compra ora
Diadora Cyclette Cleo Rigenerata
89.95 €
189 € -52 %
Compra ora