Madonna di Campiglio: piste da sci e difficoltà
Madonna di Campiglio: piste da sci e difficoltà
Viaggi

Madonna di Campiglio: piste da sci e difficoltà

sciare

 

Sciare a Madonna di Campiglio, importante località turistica invernale, vuol dire poter scegliere tra 60 impianti di risalita e 160 chilometri di piste!.

La località di Madonna di Campiglio si trova tra le Alpi dell’Adamello e della Presanella e le Dolomiti di Brenta. Perfetta sia per un turismo estivo (ci sono molti sentieri ed escursioni da poter fare) ma anche per un turismo invernale a Madonna di Campiglio si troveranno ben 160 chilometri di piste e 60 impianti di risalita!. Oltre alle stazioni sciistiche si trovano numerosi hotel con spa e centri estetici, ristoranti, pub e discoteche; Si può ben dire, quindi, che Madonna di Campiglio è assai organizzata anche per il “dopo-sci”, per un po’ di relax o una bella mangiata dopo una giornata di sport.

Le stazioni sciistiche di Madonna di Campiglio fanno parte delle migliori delle Alpi italiane; sono assai belle ma non proprio a portata di tutti: è un luogo abbastanza lussuoso.

Ci sono piste di tutti i tipi, comunque: in ordine di difficoltà si va dalle più facili, le piste verdi, a quelle più difficili, le temute (per gli inesperti) piste nere, passando per quelle blu e quelle rosse. Famosa, e per i più temerari, è la pista “Canal Miramonti”, usata regolarmente per le gare sciistiche di coppa del mondo. Essendoci molte piste e considerando l’elevata altitudine in cui si trova la località, normalmente, la neve è di buona qualità, inoltre sono dotati di 500 spara neve; da novembre ad aprile, quindi, di solito è possibile sciare con ottime condizioni.

Per lo sci nordico sono perfette due località: Carisolo, con 5 chilometri di pista e Campo Carlo Magnino (a Madonna di Campiglio) con ben 22 chilometri di piste. Per gli amanti delle “ciaspolate”, invece, i 450 chilometri di sentieri nel Parco Naturale Adamello-Brenta vi daranno moltissime possibilità di camminare tra paesaggi magnifici e unici, immersi nell’incontaminata natura montanara.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche