Madri assillanti possono crescere figlie di successo: lo dice uno studio - Notizie.it
Madri assillanti possono crescere figlie di successo: lo dice uno studio
Donna

Madri assillanti possono crescere figlie di successo: lo dice uno studio

Madri assillanti. Un recente studio dimostra che stressare i figli aumenterebbe la probabilità di avere successo nella vita.

Essere genitori, si sa, è uno dei mestieri più difficili in assoluto. A un figlio si desidera dare il meglio. Non si sa mai se si concede troppo o troppo poco.

Sembrerebbe normale occuparsi delle inclinazioni dei figli, delle loro passioni, come anche del rendimento scolastico, eppure c’è chi non lo fa. Molti non hanno tempo per occuparsi della vita e delle attività dei propri figli, in quanto troppo impegnati con il lavoro.

Un recente studio ha dimostrato che assillare i propri figli, nell’accezione buona del termine, preoccupandosi per le loro diverse attività, li porterebbe a realizzarsi in modo soddisfacente nella vita.

La parola stressare, forse non è esatta. Spesso caricare troppo di aspettative e responsabilità qualcuno, produce un effetto contrario.

Troppo spesso si assiste ad episodi insani, frutto di una educazione non adeguata.

I media trasmettono continuamente notizie legate a bullismo e violenza. Genitori che dimenticano i figli in auto.

La società attuale è quella dei modelli imposti, per cui si corre e non si riesce a trovare il tempo per altro.

Ma essere genitori è una grande responsabilità. Molte madri e padri delegano l’educazione dei figli alla scuola, alla chiesa, alla strada oppure ad internet.

E’ necessario invece, se si è genitori, trovare il tempo per guidare i propri figli, inculcare loro i giusti valori e controllare la loro crescita.

Purtroppo oggi, spesso si insegnano i valori del successo ad ogni costo, del consumismo, dei beni materiali.

Valori con poca importanza. E’ necessario invece trovare il giusto equilibrio; occuparsi della vita dei figli senza eccedere con la severità. Essere genitori è il mestiere più difficile e più meraviglioso del mondo.

Molte persone nascono per essere genitori e tante altre non lo saranno mai, pur essendolo biologicamente.

Si discute spesso di adozione, e le diverse correnti di pensiero si contrappongono da sempre.

Ma essere genitori non è assolutamente un fattore puramente biologico. La famiglia è indubbiamente il nucleo principale della società, dove si sviluppa la personalità di un bambino.

Ma tante figure influiranno sul percorso e sulla vita di un bambino. Educatori, parenti, nonni non sanno davvero l’importanza che riveste il loro ruolo. Essi formeranno gli uomini e le donne di domani. Lo faranno con l’esempio, con la loro stessa vita.

L’amore e l’affetto, la disponibilità, la fiducia sono cose che non si imparano in nessun altro luogo, se non nella famiglia.

E’ un lavoro di una vita; si fa con il cuore, con la testa, con l’esempio, senza andare mai in vacanza.

Il tema dell’adozione è un tema molto caldo: se ne occupa da anni la società, come anche i Governi. Spesso la burocrazia intralcia alcuni percorsi intrapresi.

Chiunque abbia avuto la fortuna di vivere un’esperienza come l’adozione, oltre ad assicurare che si tratti di una cosa bellissima, asserisce anche che un figlio adottato è uguale ad un figlio naturale.

Occuparsi della vita di un figlio è un’attività che ci impegna a 360 gradi.

Si tratta di un viaggio nel quale si impara insegnando.

E poi un vecchio proverbio recita: Il frutto non cade mai troppo lontano dall’albero. Quanto è vero!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche