×

Marco Vezzoso e Alessandro Collina raccontano il nuovo album, “Kind of Vasco”

“Kind of Vasco” è “un omaggio al rocker italiano": dopo il successo di “Sally” – apprezzata dallo stesso cantautore – Vezzoso e Collina presentano l'ultimo disco.

Vezzoso Collina Vasco

Musica che inizi ad ascoltare e non finiresti più: energica e grintosa, delicata e accurata, Marco Vezzoso e Alessandro Collina continuano il loro successo sulle note di Vasco Rossi. Nell’intervista il duo ha presentato il nuovo disco, “Kind of Vasco”, un doppio album strumentale contenente alcuni dei brani più famosi del rocker emiliano rivisitati in chiave jazz.

Marco Vezzoso e Alessandro Collina presentano il nuovo album, “Kind of Vasco”

Dopo il successo di “Sally”, versione inserita nel disco precedente, il nuovo album di Vezzoso e Collina è un omaggio a Vasco, il quale ha espresso il suo apprezzamento nei confronti del loro progetto, tanto da condividere sul suo profilo Instagram un post dedicato a “Kind of Vasco”.

Realizzato insieme al percussionista Andrea Marchesini, l’album è composto da 15 brani in cui la tromba prende il posto della voce per dare vita a una metamorfosi che unisce il rock al jazz, passando per sonorità proprie della musica classica e della world music.

Il progetto, inoltre, vede la partecipazione di un’orchestra d’archi diretta dal maestro Corrado Trabuio e l’intervento del famoso violinista indiano Neyveli S. Radhakrishna.

A proposito del progetto che ha dato vita al nuovo album, Vezzoso e Collina spiegano: “Dopo aver portato “Sally” di Vasco in Cina, rappresentando l’Italia al primo Festival di Jazz europeo a Canton, abbiamo osato scegliendo composizioni di cantautori italiani contemporanei. In passato, girando tra Malesia, Cambogia, Giappone e Indonesia, eravamo stati più cauti e avevamo scelto classici della musica italiana.

In Cina abbiamo trovato di fronte a noi un pubblico molto giovane e abbiamo deciso di proporre musica italiana del momento. Con “Sally” il pubblico ha reagito bene e quando siamo tornati in Italia abbiamo avuto una sorpresa da parte di Vasco, che ha condiviso sia sui social sia sul suo sito ufficiale la nostra interpretazione. I suoi agenti ci hanno persino chiamato per ringraziarci e ci hanno fatto capire che prima di noi nessun altro artista aveva scelto di interpretare Vasco in chiave strumentale e jazz.

Abbiamo poi pensato di incidere un concept album per omaggiare Vasco e la sua carriera”.

Descrivendo un album così ricco e accurato, i due artisti hanno precisato: “È stato un lavoro impegnativo, a partire dalla scelta dei brani all’interno di una carriera infinita. Inoltre, abbiamo voluto arricchire il progetto aggiungendo un’orchestra d’arti. Grazie agli arrangiamenti del maestro Corrado Trabuio, abbiamo trovato un’ottima intesa su quattro brani inseriti nell’album. Importante anche la collaborazione con il violinista noto in India, Neyveli S. Radhakrishna, che ha arricchito due tracce all’interno del repertorio di Vasco Rossi”.

Vezzoso Collina Vasco

Qual è, invece, la canzone di Vasco alla quale sono più legati? “Vasco ha interpretato più generazioni. È uno dei pochi artisti a portare ai suoi concerti nonni, figli e nipoti. Ci sono tante canzoni a cui ciascuno può sentirsi particolarmente legato”. “Sally” è la prima canzone alla quale si sentono più uniti, perché “da lì nasce tutto il progetto dedicato a Vasco” e “per la sua melodia straordinaria, in un gioco tra maggiore e minore che richiama la musica Jazz. Vasco ha dimostrato di avere un animo jazz, sapendosi rinnovare ed evolvere nel tempo”.

Mettendo le mani in “Siamo solo noi”, riaffiorano tanti ricordi: “Ascoltando questo successo di Vasco, torniamo indietro negli anni. Nei suoi brani c’è una grande capacità di fare sintesi, proponendo non solo bella musica, ma anche messaggi che emozionano e sanno arrivare a chiunque, indipendentemente dall’età. È una canzone che ti riporta al periodo adolescenziale, in quel periodo di ribellione che si affronta in gioventù, quando i ragazzi vogliono essere apprezzati per quello che sono, ma non sono ancora sufficientemente maturi”.

Poi hanno sottolineato: I brani di Vasco non sono solo attuali, ma sono anche veri e autentici. Con le sue canzoni dimostra libertà e sincerità e risuonandole è impossibile non emozionarsi.

Vezzoso Collina Vasco

I prossimi progetti

Marco Vezzoso e Alessandro Collina hanno all’attivo 5 album, numerosi concerti tra Francia e Italia e diversi tour internazionali. Nel 2015 il primo tour in Giappone, il cui live a Osaka è stato registrato e pubblicato dall’etichetta giapponese DaVinci. Nel 2017, un lungo tour estivo li porta a esibirsi in Cambogia, Indonesia e nuovamente in Giappone, con un concerto di chiusura a Tokyo. Negli anni a seguire girano live Indonesia, Malesia, Repubblica Ceca (2018), Norvegia e Cina, fino alla Turchia (2020).

Accanto all’entusiasmo per la pubblicazione di “Kind of Vasco” per Marco Vezzoso e Alessandro Collina non mancano i progetti futuri. “A fine marzo c’è stata la nostra prima data del tour e continueremo a portare la nostra musica in giro per l’Italia durante l’estate. L’idea, successivamente, è portarla oltre i confini nazionali. A breve saremo in Francia e speriamo di poter andare anche in Sud Africa e altri Paesi”, hanno svelato.

Quindi hanno aggiunto: “Il nostro disco precedente, “Travel”, continua ad andare molto bene in America. Anche dall’altra parte dell’Oceano ci aspettiamo belle sorprese”.

Contents.media
Ultima ora