Mario Trebbi: morto ex terzino degli anni '60 - Notizie.it
Mario Trebbi: morto ex terzino degli anni ’60
Sport

Mario Trebbi: morto ex terzino degli anni ’60

Mario Trebbi

All'età di 79 anni, muore a Palazzolo Milanese, Mario Trebbi. Con 157 presenze in serie A, è stato una colonna portante del Milan negli anni '60.

Lutto per il mondo del cacio Italiano. È morto Mario Trebbi, classe 1939, allenatore e calciatore degli anni ’60. Debutta nel ’58 per la prima volta in serie A, giocando nel Milan. Squadra con la quale rimane per 8 anni. Vanta così in carriera la vittoria del campionato 1961-1962, della Coppia Campioni l’anno successivo e di ben 2 scudetti. Passato poi al Torino nel 1966, vince anche la Coppa Italia. Indossa la maglia della Nazionale nel 1961 e nel 1963, e partecipa alla spedizione Olimpica del 1960.

Il sindaco di Sesto: “Ci ha lasciati un campione silenzioso”

Mario Trebbi nasce a Sesto San Giovanni il 9 settembre 1939. Ed è per questo che su Facebook, il sindaco di Sesto, Roberto Di Stefano, pubblica in un post:

“Ci ha lasciati un campione silenzioso. Il sestese Mario Trebbi ha conquistato Coppa dei Campioni e Scudetti con la maglia del Milan. Nato a Sesto è sempre restato attaccato alla nostra città. L’anti-divo per eccellenza, un vincente del calcio d’altri tempi.

Ai suoi familiari e ai suoi cari le condoglianze della città.”

È e rimane una colonna portante del Milan, grazie al quale ha vinto il campionato e la Coppa Campioni in finale a Wembley, dal 1957 al 1966.

La stagione nel Civitanovese

Nella stagione 1973-74 vestì la sua ultima maglia da calciatore della quadra Civitanovese. Era stato fortemente voluto dall’allora presidente Armando Bigoni, che aveva scelto come allenatore Marco Bozzi. Ed è solo un anno dopo, il 1974-75, quando ormai Mario Trebbi si è ritirato dalle scene sportive, che viene chiamato dallo stesso Bigoni ad allenare il Civitanovese. Inizia così una carriera da allenatore che non gli porta però molta fortuna.

Infatti il presidente, vedendo che la squadra riscontra delle difficoltà, lo solleva dall’incarico, sostituendolo con Ditallevi. Molto spesso però aveva trascorso le ferie e il tempo libera nella cittadina adriatica. Ed è per questo i cittadini, a lui affezionati, sono rimasti sconvolti e addolorati per la sua morte.

“Ai familiari, agli amici e ai conoscenti tutti, la Civitanovese Calcio porge le sue più sentite condoglianze. Mario resterà per sempre un cuore rossoblù” scrive sul proprio sito il Civitanovese.

Tanti i tifosi che lo piangono

Ma non è solo il Civitanovese a piangerlo. Nella stagione 1966-1969 ha giocato anche nel Torino. E nei tre anni di onorata carriera granata, è stato sempre disponibile a coprire ruoli che andavano dal terzino allo stopper, dal libero alla mezz’ala. Era più bravo a interdire il gioco che a crearlo. Per questo forse non ha mai segnato, durante questi anni, un gol. Ma la Coppa Italia però è riuscito ad alzarla. Ed è per questo che è anche il Toro a piangerlo.

Mario Trebbi si spegne all’età di 79 anni, a Palazzolo Milanese. Ha contato nella sua carriera, complessivamente 157 presenze in Serie A. Ha segnato una sola volta nella vittoria del Milan contro il Genoa nella stagione 1963-1964, con 124 presenze e 4 reti in Serie B, tutte quante con la maglia del Monza.

Tanti quindi sono i tifosi, di quadre diverse, soprattutto di età avanzata, che hanno manifestato un profondo cordoglio per la morte del difensore milanista Mario Trebbi appena scomparso.

Per tutti è rimasta una bella figura di uomo e di sportivo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche