×

Mascherina all’aperto: il governo valuta l’addio all’obbligo da metà luglio

Il governo Draghi starebbe pensando di rimuovere l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto a partire dalla metà di luglio.

mascherina all'aperto luglio

Il governo sta valutando l’ipotesi di dire addio all’obbligo di indossare la mascherina all’aperto dal mese di luglio: si tratterebbe di un ulteriore tassello verso il ritorno alla normalità in un periodo in cui tutta l’Italia dovrebbe essere zona bianca.

Mascherina all’aperto: stop da luglio?

L’ipotesi viene ritenuta realistica anche dal ministro della Salute, Roberto Speranza, da sempre tra i più rigoristi del governo. Per eliminare l’obbligo l’eseutivo potrebbe seguire l’esempio di altri Paesi come la Francia, dove lo stop è previsto dal 17 giugno, la Germania e la Spagna.

Secondo il Ministero della Salute la data da segnare sul calendario potrebbe essere quella del 15 luglio.

Rimarrà comunque necessario indossare la mascherina dove si verificano assembramenti e non è possibile mantenere una distanza interpersonale di almeno un metro. Il che vuol dire che anche se non sarà più obbligatorio tenerla sempre, bisognerà portarla con sé per metterla al momento necessario.

Mascherina all’aperto a luglio, le parole di Sileri

Lo stesso sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha affermato che “sarà come con gli occhiali da vista per leggere da vicino che si portano sempre in tasca“.

L’esponente del governo ha anche sottolineato che secondo gli studi scientifici, in una situazione epidemiologica sotto controllo come in Italia, la possibilità di contagio all’aperto con la metà della popolazione vaccinata almeno con la prima dose è quasi nulla.

Contents.media
Ultima ora