×

Mattarella in Algeria inaugura il giardino dedicato al fondatore dell’Eni Enrico Mattei

Mattarella in Algeria inaugura il giardino dedicato a Mattei: "Europa e Africa due facce della stessa medaglia"

Mattarella Algeria

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inaugurato un giardino dedicato a Enrico Mattei, fondatore dell’Eni. Il discorso su Europa e Africa: “Due facce della stessa medaglia”.

Mattarella in Algeria inaugura il giardino dedicato a Enrico Mattei

Sergio Mattarella in Algeria ha inaugurato un giardino dedicato a Enrico Mattei, fondatore dell’Eni e uomo stimato nel Paese per un importante ruolo di sostegno, amicizia e vicinanza durante gli anni della guerra di liberazione nazionale.

Il Presidente ha svelato la targa in marmo dedicata all’uomo, dove si legge: “Personalità italiana, amico della rivoluzione algerina, difensore tenace e convinto della libertà e dei valori democratici, impegnato a favore dell’indipendenza del popolo algerino e del compimento della sua sovranità”. All’inaugurazione dei giardini, nell’elegante quartiere residenziale del municipio di Hydra, vicino alla sede dell’Ambasciata d’Italia In Algeria, ha partecipato anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Mattarella in Algeria: “Europa e Africa due facce della stessa medaglia”

Durante la visita di Stato in Algeria, il Presidente della Repubblica ha parlato dell’importante legame tra Europa e Africa: “La Repubblica Italiana segue con attenzione e rispetto l’attività del suo governo, con la recente approvazione da parte del Parlamento del Piano d’Azione, incentrato sul consolidamento dello Stato di diritto, sul rafforzamento dei diritti fondamentali della persona, sulla semplificazione dell’Amministrazione pubblica e su di un rilancio dell’economia basato sulla sua diversificazione e sull’apertura.

L’Italia è stata, è e sarà al fianco dell’Algeria nel processo di modernizzazione e sviluppo”. Mattarella prosegue: “Europa e Africa sono due facce della stessa medaglia. Africani ed europei, insieme, possono fare dei due continenti una regione integrata, stabile politicamente, dinamica economicamente e intensa culturalmente. L’esempio offerto dagli eccellenti rapporti tra Algeria e Italia può essere di sprone nei rispettivi ambiti” ha affermato Mattarella.

Visita di Stato in Algeria, Mattarella sui rapporti tra Roma e Algeri

Il capo dello Stato ha anche sottolineato l’importanza della cooperazione tra Roma e Algeri. “Algeria e Italia sono due Paesi che non possono prescindere dalla loro collocazione nel Mediterraneo -ha detto Mattarella-. A venticinque anni dalla Dichiarazione di Barcellona sul Partenariato euro-mediterraneo, crediamo sia necessario trarre lezione dalle insufficienze che si sono manifestate e sostenere con la forza la iniziativa di una “Nuova Agenda per il Mediterraneo“, recentemente approvata a Bruxelles e basata sulla convinzione che solo un approccio sinergico, fondato su un rapporto paritario tra gli Stati, possa trasformare le difficoltà delle sfide comuni in opportunità condivise” ha concluso.

Contents.media
Ultima ora