×

Milano-Cortina 2026, il sindaco Beppe Sala riceve la bandiera olimpica

Durante la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022, il sindaco Beppe Sala riceve la bandiera olimpica per Milano-Cortina 2026.

milano-cortina 2026

Al termine dei Giochi olimpici invernali di Pechino 2022, la bandiera a cinque cerchi è stata consegnata al sindaco di Milano, Beppe Sala, e al sindaco di Cortina, Gianpietro Ghedina, dando inizio alla corsa per Milano-Cortina 2026.

Milano-Cortina 2026, la consegna della bandiera olimpica all’Italia alla fine di Pechino 2022

Il sole è ormai tramontato sui Giochi olimpici invernali di Pechino 2022 per risorgere sulla prossima edizione delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026.

Nella giornata di domenica 20 febbraio, si è tenuta la cerimonia di chiusura di Pechino 2022 presso lo stadio Bird’s Nest, in Cina. In questa circostanza, dinanzi al mondo intero, è avvenuto il passaggio della bandiera a cinque cerchi che è stata consegnata dapprima dal sindaco di Pechino, Chen Jining, al presidente del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), Thomas Bach, e in seconda battuta dal presidente del CIO al sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e al sindaco di Cortina, Gianpietro Ghedina.

Per la prima volta nella storia delle Olimpiadi, il passaggio della bandiera ha visto partecipare alla cerimonia due sindaci.

Bandiera olimpica all’Italia, il sindaco Beppe Sala: “Per Milano. E soprattutto per l’Italia”

Dopo aver partecipato alla cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022 e aver ricevuto la bandiera olimpica, il sindaco di Milano Beppe Sala ha postato una foto sui suoi canali social.

Lo scatto condiviso sul web è stato corredato dalla seguente didascalia: “Per Milano. E soprattutto per l’Italia. In questo momento più che mai”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Beppe Sala (@beppesala)

Olimpiadi invernali: il ritorno in Italia dopo Torino 2006

A distanza di vent’anni, l’Italia si appresta a ospitare nuovamente i Giochi Olimpici invernali con Milano-Cortina 2026. Nel 2006, infatti, i giochi invernali sono stati ospitati a Torino mentre Cortina ebbe l’onore e l’onere di organizzare l’evento nel lontano 1956.

Nei prossimi quattro anni, quindi, le città di Milano e di Cortina lavoreranno al fine di prepararsi ad accogliere le prossime Olimpiadi invernali che sono state previste tra il 6 e il 22 febbraio 2026.

Oltre a Milano e Cortina, inoltre, le gare verranno disputate anche nei cluster della Valtellina, di Val di Fiemme e di Anterselva. Intanto, i lavori di ristrutturazione degli impianti e la progettazione di nuove strutture sono già cominciati, grazie al miliardo di euro riservato alle opere infrastrutturali dal Mit.

La cerimonia d’apertura dei Giochi invernali Milano-Cortina 2026 si svolgerà presso lo Stadio San Siro a Milano mentre la cerimonia di chiusura verrà ospitata a Verona.

A Milano, oltre alle gare di hockey sul ghiaccio che si disputeranno al PalaSharp e al PalaItalia, verrà allestito anche il villaggio olimpico. Al Mediolanum Forum di Assago, poi, si terranno le gare di Pattinaggio di figura e di Short track.

Milano-Cortina 2026: Zaia e Fontana realizzano un video in cinese per sponsorizzare i Giochi invernali

In seguito alla cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022, durante la quale l’Italia è entrata in possesso della bandiera olimpica raccogliendo il testimone per i giochi di Milano-Cortina 2026, è stato trasmesso un particolare video.

Il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e il governatore della Regione Veneto, Luca Zaia, infatti, hanno contribuito alla realizzazione di un videomessaggio in cinese che invita il mondo a recarsi in Italia in occasione dei prossimi Giochi invernali.

Il video è stato condiviso sul web ed è rapidamente diventato virale sui social media.

 

Contents.media
Ultima ora